|
  

Online grazie a...

FTSE MIB

Stampa E-mail
Scritto da Mapokam   
Sabato 26 Febbraio 2011 08:54

Analisi settimanale dell'indice FTSE MIB  con grafico giornaliero. Performance settimanale -3%  da inizio anno +10,8%

La correzione tanto anticipata e auspicata ha trovato nella crisi Libica ( anche per gli interessi che direttamente abbiamo in quel paese –circa 100 aziende tra cui  ENI  UCG  Ansaldo con interessi importanti)  il catalizzatore che ha convinto gli operatori a prendere profitto dopo i rialzi del 14% da inizio anno.

E’ stato un po’ come la “profezia che si avvera “, e -come avvenuto per il primo auspicio -  anche il rimbalzo in prossimità del livello critico di 21650 (per ora  si è fermato a 21740 senza effettuare il test ) che faceva  da spartiacque fra semplice correzione e storno , si è realizzato.

In queste ore si  leggono le  parole di giubilo di quanti , e io fra loro, avevano disegnato lo scenario che si è poi realizzato. Hanno liquidato le posizioni short aperte progressivamente all’avvicinamento di area 23300, e hanno ricominciato a longare all’approssimarsi dello spartiacque.

Per non accodarmi al coro dei più , mi sento di dire che -è vero-  è successo quanto delineato , MA  era la previsione più facile, il difficile arriva ora . Per adesso il movimento di chiusura settimana è da configurarsi come un naturale pull back di scarico oscillatori in un contesto ancora positivo , ma il peggio non è ancora scongiurato e non si possono dormire ancora sonni tranquilli.

  • La situazione GeoPolitica è grave e non ancora risolta, anzi si sta aggravando prorio in queste ore con schieramenti che si contrappongono violentemente.   Se non si risolvesse durante il fine settimana potrebbe trascinarsi diventando oltremodo cruenta e compromettente a livello internazionale.
  • Il Trend del greggio se non rientra velocemente rischia di compromettere i tassi di crescita del Pil mondiale, ma al tempo stesso  qualora i valori ripiegassero non potrebbero non avere effetti sui ns titoli petroliferi e con loro sul ns indice .

Aver chiuso sopra i 22300 è un segnale positivo , ora però i llivelli di potenziale ostacolo si susseguono e sono tutti vicini : prima area 22500 che corrisponde al 50% di ritracciamento dello storno, e poi 22800 che sono i valori che hanno contenuto l’indice dal 7 al 15 Febb.

In altri termini , se si è stati capaci di entrare tempestivamente sul Test della Trend Line discendente , si possono lasciar correre le posizioni con un Stop Loss in pari . Altrimenti direi che ogni entrata successiva potrebbe rivelarsi tardiva  e con un rischio rendimento non più favorevole.

Saremo guidati dalla incertezza delle vicende politiche e dai Mkt USA , che hanno stornato anche loro, ma facendo solo il minimo sindacale , e poi la prossima settimana ci sono in arrivo dati significativi : ISM manifatturiero, Beige Book , Payroll a fine settimana .

PASSIAMO ALL'ANALISI SETTORIALE

Auto ha risentito pesantemente dell'aumento delle quotazioni petrolifere e credo non potrà non continuare ad esserne condizionato

BANCHE   il settore stornando è stato superato nella performance da inizio anno dai Finanziari , ma continua a trainare il ns listino.

Ha trovato un valido punto d'appoggio in prossimità di un incrocio di linee che hanno svolto la loro funzione , ora deve superare di slancio i 20200 per cercare di riportarsi a testare la ripida rialzista di breve ( tratteggiata in verde ) che è stata rotta al ribasso .

Mi sbilancio : OCCHIO all'area 20500 e poi  20700 perchè se non dovesse proseguire io ci vedrei anche un bel TS ribassista in formazione. Ho tracciato un canale ribassista di brevissimo. A 20000 passa la MM 200, per adesso siamo ancora sotto !!

ENERGETICI  il trend è chiaramente rialzista , il Test dei 22660 è stato da manuale , il Settore sottoperforma l'equivalente europeo a causa delle difficoltà di ENI.... speriamo che la Resistenza dinamica intermedia non faccia sentire i suoi effetti

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Gli articoli di SpazioTrader.it sono Copyright dei rispettivi autori
Questo articolo ti è stato utile? Considera di fare una piccola donazione per aiutarci a mantenere attivo il servizio!
Nota Importante: Questo articolo riflette l'opinione personale dell'autore e in nessun caso costituisce sollecitazione all'investimento. L'investitore che decidesse di seguirne le indicazioni, lo fa per libera scelta e a proprio rischio. L'autore del messaggio potrebbe essere in conflitto di interesse in quanto potrebbe essere possessore dei titoli eventualmente evidenziati nel messaggio stesso. Gli spunti proposti sono generalmente basati su un modello tecnico-grafico analizzato secondo le personali convinzioni dell'autore, e non possono in alcun modo sostituire il libero ed informato giudizio dell'investitore, che agisce a proprio rischio e pericolo.
Ultimo aggiornamento Venerdì 04 Marzo 2011 12:09