|
  

Online grazie a...

FTSE MIB

Stampa E-mail
Scritto da Mapokam   
Venerdì 04 Marzo 2011 20:05

Analisi settimanale dell'indice FTSE MIB + 9,7% da inizio anno.

Ancora una settimana travagliata dal punto di vista GeoPolitico, con conseguenti tensioni sul prezzo del greggio e l'inatteso annuncio di un probabile aumento dei tassi da parte di Trichet. Eppure la performance settimanale dopo il -3% della settimana precedente, è appena di un - 0,95% ( Att.ne però -3,5% tra Max e Min )

Tanto rumore per nulla ?  Non vorrei apparire cinico , direi piutosto che le tensioni geopolitiche sono più vicine a noi che agli americani, e sono ancora le loro piazze azionarie a guidare le danze . Poi il petrolio è salito per le tensioni MediOrientali, MA solo una quotazione stabilmente sopra 120$ comporterebbe conseguenze recessive ; in ultimo, se si alzano i tassi di interesse progressivamente e oculatamente non dovrebbero esserci effetti di contrazione degli investimenti.

In sostanza, per adesso, non è ancora cambiato granchè, e non si giustificherebbe una frenetica attività di trading Lo vorrei evidenziare attraverso un grafico settimanale del ns indice.

 Chi avesse seguito le analisi della scorsa settimana ricorderà quanto scrivevo  : "il difficile arriva ora " e infatti lo storno del -3% non è bastato , abbiamo terminato sotto i 22300 della chiusura settimanale passata, alternando escursioni anche significative in up & down  tra i singoli titoli.

Sul settore BANCARIO, per far tornare il sereno , mi auguravo che si superasse " di slancio i 20200 " e lui ci ha pure provato in apertura di settimana , ma è stato subito respinto perdendo prima la MM 200 e chiudendo pure sotto la MM 50. NON MI PIACE  proprio l'impostazione del settore , infatti ho alleggerito e per ora non lo considero più per trading di posizione , almeno fino a quando non mi darà segnali chiari testando uno dei 2 livelli evidenziati più in basso opp recuperando stabilmente la MM 200.( naturalmente si potranno cogliere opportunità di movimenti infrasettimanali ).

Per passare alla prossima settimana direi che , data l'impostazione di lungo, non c'è realmente motivo di affannarsi, a patto di limitare l'esposizione :

1) siamo in Trend laterale dal secondo semestre 2009 ( quindi dovremmo essere solo parzialmente investiti; il segnale Long di Medio Lungo non è ancora scattato), 2)siamo ancora rialzisti nel breve e gli obiettivi citati in precedenza sono ancora intatti ( puntiamo almeno vs il secondo livello di ritracciamento di Fibo ), 3)lo storno tanto atteso c'è stato, anche se personalmente credo abbia ancora spazio per scendere; non è stato compromettente e non lo sarà fino a quando non romperà al ribasso i 21600 circa ( lo aspetto lì per verificare la tenuta e ricominciare a cumulare long sull'indice ),inoltre  il movimento di flessione - visto che era atteso- dovremmo averlo cavalcato con  ETF Short sull'indice  4) in ultimo ,abbiamo fatto un +13% da inizio anno e qualche profit dovremmo averlo già abbondantemente portato a casa dalla scorsa settimana.

In conclusione : al momento ancora nulla di compromesso . Però non vedo ancora inequivocabili segnali di pronta e solida ripartenza. Per cui sto in allerta e mi tengo pronto. Le posizioni Long sui titoli sono state progressivamente alleggerite , sono dentro Long quasi solo sul settore Energy. Sull'indice sono neutrale ( per il Medio ho ancora una parte di ETF Long da fine 2010, mentre giornalmente trado Xbear per cavalcare i ribassi). Quando ci sarà segnale che riparte il Trend al rialzo chiudo gli Short e  ricomincio a cumulare ETF Long di medio.

 Occhio ai finanziari che hanno corso tanto e potrebbero riservare qualche brutta sorpresa ai ritardatari dell'ultima ora, non voglio prendere il coltello che cade ; gli energetici sono contrastati e sottoperformanti rispetto al settore EU, credo abbiano spazio;  Auto soffre ancora per i brutti dati sulle immatricolazioni e il costo dei carburanti.

C'è tempo per entrare con serenità;  mi muovo con circospezione , con entrate leggere, sempre protette da S. loss non stretti però (perchè le fibrillazioni dei valori potrebbero pasturare i cacciatori di Stop ), e con l'uso degli ETF a leva sull'indice in funzione di copertura del rischio.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Gli articoli di SpazioTrader.it sono Copyright dei rispettivi autori
Questo articolo ti è stato utile? Considera di fare una piccola donazione per aiutarci a mantenere attivo il servizio!
Nota Importante: Questo articolo riflette l'opinione personale dell'autore e in nessun caso costituisce sollecitazione all'investimento. L'investitore che decidesse di seguirne le indicazioni, lo fa per libera scelta e a proprio rischio. L'autore del messaggio potrebbe essere in conflitto di interesse in quanto potrebbe essere possessore dei titoli eventualmente evidenziati nel messaggio stesso. Gli spunti proposti sono generalmente basati su un modello tecnico-grafico analizzato secondo le personali convinzioni dell'autore, e non possono in alcun modo sostituire il libero ed informato giudizio dell'investitore, che agisce a proprio rischio e pericolo.
Ultimo aggiornamento Sabato 05 Marzo 2011 08:46