|
  

Online grazie a...

ENEL

Stampa E-mail
Mercoledì 12 Settembre 2012 23:27

Anche io come il collega Mapokam stavo seguendo e tradando l'interessante conformazione di ENEL.

Analisi Grafico ENEL

Dopo averla presa proprio sui minimi al contatto con la ribassista primaverile-estiva (freccetta verde), ho precauzionalmente venduto sui 2,74 venerdì scorso all'arrivo nei pressi di una, almeno sulla carta, fortissima fascia di resistenze statiche provenienti dal 2009 (area gialla). Ebbene, con mio stupore ("Vendi e pentiti!" quanto mai azzeccato) ha perforato tali resistenze come fosse burro, in soli 4 giorni e con bei volumi, lasciandomi fuori nell'ultimo quarto di movimento. Evidentemente il titolo era vistosamente sottoprezzato e ingenti capitali sono arrivati, aiutati dalle news sui conti e dall'avvio di una nuova ingente emissione obbligazionaria.

Analisi Grafico Enel di breve

Siamo ora arrivati alla chiusura dell'importante gap di marzo scorso, e al tocco della parte alta del canale rialzista di breve. E' arrivato il momento di uno short veloce, o di prepararsi a prenderla su un ritracciamento verso i 2,87 (gap) - 2,80 (parte bassa del canale), a voi la scelta: io suggereri tenersi solo Long data la notevole forza relativa del titolo.

Date una lettura anche al precedente articolo di Mapokam su Enel con la determinazione di un interessante Cup&Handle, anche lui andato a target.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Gli articoli di SpazioTrader.it sono Copyright dei rispettivi autori
Questo articolo ti è stato utile? Considera di fare una piccola donazione per aiutarci a mantenere attivo il servizio!
Nota Importante: Questo articolo riflette l'opinione personale dell'autore e in nessun caso costituisce sollecitazione all'investimento. L'investitore che decidesse di seguirne le indicazioni, lo fa per libera scelta e a proprio rischio. L'autore del messaggio potrebbe essere in conflitto di interesse in quanto potrebbe essere possessore dei titoli eventualmente evidenziati nel messaggio stesso. Gli spunti proposti sono generalmente basati su un modello tecnico-grafico analizzato secondo le personali convinzioni dell'autore, e non possono in alcun modo sostituire il libero ed informato giudizio dell'investitore, che agisce a proprio rischio e pericolo.