|
  

Online grazie a...

S&P e DAX

Stampa E-mail
Scritto da Mapokam   
Domenica 14 Ottobre 2012 16:09

aggiornamento 2Nov : copio e incollo l'analisi di medio-Lungo . Analisi di Nastro fatta sul Forum e che condivido totalmente http://www.spaziotrader.it/forum/index.php/topic,11.45.html#msg2517

Si impone un aggiornamento dei principali indici internazionali che, in ottica settimanale stanno congestionando lateralmente con una sequenza di barre inside. La permanenza nella banda superiore delle Bollinger e nell'area estrema superiore del Williams %R suggerisce cautela.

L'indice USA è in prossimità di max ed è stato sostenuto in vista dell'ormai prossimo appuntamento elettorale ( gli ultimi dati macro positivi - come qualcuno tra di noi ha già fatto notare - non hanno determinato una ulteriore accelerazione )

Statisticamente parlando (fonte REUTERS ) dal dopoguerra in poi il periodo post elettorale è stato nella maggior parte dei casi positivo. in media un +2,3% quando i sondaggi erano nettamente a favore di un candidato. un +5% medio quando i sondaggi davano un esito incerto fra i 2 candidati.  Nel caso attuale secondo me bisogna considerare che l'indice S&P ha chiaramente sovraperformato per le manovre di sostegno della Fed, e che l'effetto positivo andrebbe a sommarsi ad un trend già da tempo rialzista . Usa ha fatto il suo , ora toccherebbe alla EU rasserenare i MKT , e non mi sembra che ci siano le condizioni. Possiamo anche concedere altri 2 anni alla Grecia , ma il problema non sono mai stati loro : la Francia e la Spagna hanno problemi strutturali che non sono di facile e pronta soluzione , Italia e Germania saranno sotto la tornata elettorale in Aprile e Settembre, vi sembra che ci siano le condizioni per prendere una direzione precisa prima che si sciolgano queste incognite ?

l'indice DAX si sta misurando con una concentrazioni di Resistenze che mi avevano già fatto scrivere nei post scorsi " ...non mi piace più come prima ". Il rapporto rischi rendimento non è più così favorevole

e se i principali indici internazionali si stanno misurando con Massimi Storici , ecco invece dove siamo noi. Evidentemente sottovalutati diranno i più , ottima opportunità per i cassettisti scrivono diversi accreditati analisti . Ma io mi chiedo : se dovessero cominciare a stornare USA e EU, pensate davvero che noi si riesca a fare un movimento opposto ?

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Gli articoli di SpazioTrader.it sono Copyright dei rispettivi autori
Questo articolo ti è stato utile? Considera di fare una piccola donazione per aiutarci a mantenere attivo il servizio!
Nota Importante: Questo articolo riflette l'opinione personale dell'autore e in nessun caso costituisce sollecitazione all'investimento. L'investitore che decidesse di seguirne le indicazioni, lo fa per libera scelta e a proprio rischio. L'autore del messaggio potrebbe essere in conflitto di interesse in quanto potrebbe essere possessore dei titoli eventualmente evidenziati nel messaggio stesso. Gli spunti proposti sono generalmente basati su un modello tecnico-grafico analizzato secondo le personali convinzioni dell'autore, e non possono in alcun modo sostituire il libero ed informato giudizio dell'investitore, che agisce a proprio rischio e pericolo.
Ultimo aggiornamento Sabato 03 Novembre 2012 12:37
 

Commenti  

 
# bardix79 2012-10-15 08:17
"Ma io mi chiedo : se dovessero cominciare a stornare USA e EU, pensate davvero che noi si riesca a fare un movimento opoosto ?" Ecco Mapo, è proprio ciò che, con altre parole, mi chiedevo nel forum! Non vedendo proprio da dove i due indici esteri possano trarre ullteriore spinta, mi vien quasi da pensare una cosa paradossale: che possano essere delle good news sul fronte debitorio euro, a spingerli. Solo che, pur usando l'immaginazione, non riesco a figurarmi queste "buone nuove" . . . . come sempre complimenti per le analisi grafiche precise e lungimiranti!!
 
 
# mapokam 2012-10-15 09:08
in generale tendo a non farmi condizionare dal news flow ( farei Analisi Fondamentale se fossero realmente determinanti ).Le notizie sono solo dei catalyst per spiegare -a posteriori - i movimenti.
In questo momento quello che sta dominando nell'andamento dei MKT è il detto " don't fight the FED " : se le autorità monetarie mondiali vogliono evitare la debacle non c'è storia, non puoi combatterle. Quando ti interponi fra due forze che si combattono ( l'economia reale e le Autorità finanziarie )prima o poi ci sarà una forza vincente , ma nel frattempo il primo a morire è l'incauto investitore :cry:
Quindi non dovremmo essere su questi livelli per reali motivazioni economiche, ma di fatto ci stiamo, ed è meglio assecondare il movimento pronti a scendere per tempo dal treno ( anche perdendosi le ultime stazioni )per non farsi trovare sopra quando i binari si interrompono
 
 
# mapokam 2012-10-23 12:13
BERNANKE ( pres FED )lascia prima del termine ??
"Bernanke probably won't stand for third term: (Reuters) - U.S. Federal Reserve Chairman Ben Bernanke has told close friends he probably will not stand for a third term at the central bank even if President Barack Obama wins the November 6 election, the New York Times reported.

Republican presidential nominee Mitt Romney has already said he would not re-nominate Bernanke if he wins the presidency. Bernanke's term as chairman ends in January 2014."
le borse si preoccupano, occhio alle smentite, conferme, no comment... perchè faranno da MKT mover
In realtà credo abbia detto che, alla fine del mandato 2014, "non intende ricandidarsi "