|
  

Online grazie a...

S&P500 Sfida decisiva fra Orsi e Tori

Stampa E-mail
Scritto da DoctorTrade   
Domenica 19 Maggio 2013 09:20

14 luglio: grazie alle parole di Bernanke e alla politica accomodante della FED la sfida e' stata vinta decisamente dai tori che hanno configurato una salita senza sosta ( nuovo intermedio per i ciclisti) e senza tregua dal ritraccio a 1506  del 24 giugno...da allora tutta salita con ben 4 GAP up (ancora non colmati).

lunedi od al massimo martedì riusciremo però a vedere  il primo candelone rosso di questi tempi (>80% di probabilità) con target minimale e sufficiente a 1572,63 ( ma potrebbe estendersi alla trend line dei 5 minuti attorno a 1660 pt.

da li si prospetta nuova spinta up in acquisto (dei ritardatari) per varcare i nuovi massimi con target possibili sopra i massimi assoluti (1707-1765)... Il mercato ha quindi dato ragione ai tori!

finita la spinta propulsiva nel periodo estivo si aprirà però lo scenario ad una profonda correzione dando così ragione agli orsi ( ma questo lo vedremo a seguire).

 

 

1 luglio:la sfida tra orsi e tori e' ancora aperta, anche se le prime avvisaglie di debolezza dei tori si stanno facendo sentire.Come potete vedere il 38% del ritracciamento di fibonacci dall'ultimo low si è' fatto sentire nella seduta di venerdì, mandando in fumo le speranze dei bullish con una chiusura del mercato usa negativa.

questa settimana e' una settimana di bassi volumi per chiusura del mercato canadese (oggi) e usa anticipata per festività ...mi aspetto quindi una possibile risposta rialzista fino alla chiusura del GAP 1630 e poi un proseguo del movimento ribassista verso nuovi minimi sotto 1560.

15 giugno: resta ancora validissima l'ipotesi prima accennata...mi aspetto in settimana entrante una impennata verso l'alto (che però se gli orsi vinceranno la sfida darà massimi inferiori)... Nel brevissimo dai modelli ciclici su sottostante ed inverso potremmo assistere ad una apertura in GAP down lunedì (max del 3 t-1 inverso target 1611-1615?) mattina per poi giungere ad Max inferiore a 1687,18 per il 20 giugno (chiusura del t-1 inverso e Max del mensile del sottostante)... Il punto B del grafico resta l'elemento di svolta, se inferiore al Max di 1687 potrebbe sancire la correzione di medio periodo (ricordiamoci che settimana prossima ci sarà la riunione FED per definire il continuo o meno del QE illimitato).... La bolla sta' per esplodere?

to be continued....

9giugno :       Eccoci qua in un momento che reputo decisivo della sfida tra tori ed orsi per la vittoria sul medio periodo!

Avete visto come ,sul breve periodo, abbiamo assistito alla profonda correzione tra il top di 1687.18 e il minimo del 6 giugno a 1598,23 (quasi 100 pt in pochi giorni)!

Dal 6 giugno con la chiusura del precedente gap dei primi di maggio, abbiamo assistito ad una profonda spinta up (probabilemente associata alla ripartenza del primo tracy ciclico di un nuovo mensile) che ad oggi si è spinta al 50% del ritracciamento di fibonacci e che continuerà probabilmente la prossima settimana con almeno il raggiungimento dello step successivo a 1653 pt. (61.8% fibo).

Da qui si aprirà la decisiva sfida tra tori ed orsi perchè, il non superamento del top a 1687,18 o la generazione di un double top, potranno decretare la vittoria degli orsi e configurare 1687.18 come top di medio periodo.

Si potrebbe così avviare l'inizio della correzione estiva che potrebbe trovare su frame settimanale un target sulla banda bassa della banda di bollinger e come 38% ritracciamento di fibonacci proprio 1475.38.

 

Quindi preparatevi ad una sfida mozzafiato ed...allacciate le cinture!

 

19MAGGIO : Come è evidente a tutti ormai...TREND IS YOUR FRIEND...ma aggiungerei anche UNTIL IT ENDS!

L'indice americano vola e continua la sua salita oltre ogni limite sottolineando il bull trend in cui si trova, ma potremmo essere vicini al ritraccio quindi take profit in canna per i long.

dal grafico 60 minuti si evidenzia come a brevissimo l'indice potrebbe ritoccare la trend line su cui ha impostato la sua salita , anzi per i modelli ciclici mi aspetto entro fine settimana prossima,  la chiusura di questo settimanale proprio su tali livelli  (<1648 pt target), ma prima possibile nuovi primi gg di settimana verso target più ambiziosi new max in aree resistenziali 1678-1680...

da li osserveremo i segnali del mercato ma , sicuramente a breve, quel gap lasciato aperto potrebbe essere il primo bersaglio per gli orsi!!

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Gli articoli di SpazioTrader.it sono Copyright dei rispettivi autori
Questo articolo ti è stato utile? Considera di fare una piccola donazione per aiutarci a mantenere attivo il servizio!
Nota Importante: Questo articolo riflette l'opinione personale dell'autore e in nessun caso costituisce sollecitazione all'investimento. L'investitore che decidesse di seguirne le indicazioni, lo fa per libera scelta e a proprio rischio. L'autore del messaggio potrebbe essere in conflitto di interesse in quanto potrebbe essere possessore dei titoli eventualmente evidenziati nel messaggio stesso. Gli spunti proposti sono generalmente basati su un modello tecnico-grafico analizzato secondo le personali convinzioni dell'autore, e non possono in alcun modo sostituire il libero ed informato giudizio dell'investitore, che agisce a proprio rischio e pericolo.
Ultimo aggiornamento Venerdì 19 Luglio 2013 18:32
 

Commenti  

 
# mapokam 2013-07-31 14:36
31luglio.dati moooolto buoni da USA: PIL +1,7% nel 2°Trim (attese+1% ) dati ADP nuovi posti di lavoro privati +200mila con costo unitario del lavoro a+05%(anche questi sopra le attese).A questo punto la retorica della Fed di questa sera sarà importante. Con dati così positivi, che fanno adesso? continuano a pompare moneta o cominciano a ritirare gli stimoli?
I mercati reagiranno di conseguenza.
 
 
# mapokam 2013-08-02 14:34
2agosto; usciti gli importanti dati USA: Occupazione delude le aspettative, la Disoccupazione invece migliora leggermente 7,4 da 7,5. E più importante il tasso di Occupazione, perchè la riduzione dei disoccupati potrebbe anche dipendere da lavoratori disillusi e senza speranza che nenanche cercano più una nuova occupazione.