FTSEMib il punto

Stampa
Scritto da Mapokam   
Venerdì 20 Settembre 2013 17:23

4Ott h13,00: in primo luogo grazie a tutti coloro che pubblicamente o privatamente hanno voluto manifestarmi la loro vicinanza. Vediamo se oggi riusciamo a chiudere giornata e settimana sopra il livello di controllo. durante il week end provo a fare un aggiornamento generale.

...non sono scomparso. Mi verrebbe da dire che non essendoci mai stata una chiusura daily sopra i 18100, valgono le considerazioni che ci siamo scambiati prima della sospensione annunciata. In realtà in questi gg si è assistito a veri cataclismi, il mercato sta offrendo straordinari temi di osservazione (naturalmente tutti diffcili da tradare oltre l'intraday). Abbiamo fatto uno storno di -800punti dai 18mila del 19 20 Sett, e ci potremmo anche accontentare (alla fine le ns analisi sono state assecondate dal Mkt) . Da queli livello abbiamo aperta sia una ulteriore discesa, che una definitiva rottura dei 18100-18200. Ci tocca stare a guardare. USA e JAP stanno correttamente stornando. Indici EU continuano a congestionare sui Top . Io però sono ancora in Ospedale... appesantito da una placca nuova di zecca e 9 viti, lasciatemi uscire dagli effetti dell'anestesia e ci rileggiamo.

24Sett: balliamo ancora a cavallo dei 18mila e sotto i 18100, livello di controllo indicato ieri che farebbe stoppare anche le ultime tranche Short e reversare la posizione (come al solito monitorare SEMPRE chiusura oraria e poi chiusura giornaliera). Oggi il tema Telecom e tutti i titoli coinvolti hanno sostenuto il listino (Telecom +1,7%, Mediobanca +3,6%,Generali +1,4%, positiva anche ISP ). Questo è un argomento da non sottovalutare: il nuovo spunto rialzista -se vuole manifestare la sua buona salute e non nascere claudicante- deve assecondare una corale rotazione settoriale. Non può affidarsi ad un solo estemporaneo tema.

Non sarò al desk in questi gg, ma i temi mi sembrano tutti chiari e potrete assecondarli fino al prossimo commento di fine settimana.

23Sett: primo tentativo di rottura rialzista fallito: i 18mila non hanno tenuto in chiusura della scorsa settimana e oggi in chiusura di giornata. La flessione giustificata dallo stacco di ENI, in realtà è stata compensata dai rialzi di Finmeccanica e Telecom. Si conferma quindi debolezza dell'Indice ma tutto sommato ancora contenuta. Chiuso il gap apero dalle dichiarazioni di Bernanke, manca ancora quello lasciato aperto Lunedì scorso, ma chi ha avuto la benevolenza di leggere il post sui Gap in area Educational sa che non tutti i Gap sono uguali, e vengono chiusi sempre e velocemente solo i Common gap. Per le posizioni Short due possibili livelli di controllo che possono tradursi in alleggerimento in tranche. Se tiene il minimo di oggi e domani viola al rialzo la trend line ribassista di brevissimo si può prendere profitto su una tranche della posizione, perchè potrebbe mettersi in laterale (è ovvio che è un tipo di operatività adatto ai trader più compulsivi, perchè se poi viola al ribasso il minimo odierno e lo conferma con le chiusure orarie e domani con la chiusura di giornata si deve ripristinare la posizione corta). Dove invece il Mercato pone lo Stop Loss della Strategia Short in corso? ( vedi in area Educational Stop Loss): sopra 18100!! da cui ci reversa e si va Long. Perchè vuol dire che si è accontentato di una rifiatata e riprende la corsa.

Draghi ha confermato che non si ferma: pronto eventualmente ad un nuovo LTRO. Per invertire la tendenza serve che sia S&P che DAX mollino la presa, e i temi per quelle sponde sono: il profilo della Grosse Koalition in Germania (in quanto tempo si realizzerà?) e nuova testata al debt ceiling per USA ( cosa si fa stavolta, si alza di nuovo l'asticella? quanto saranno lunghe le trattative?)

N.B. sia su S&P che sul ns FTSEMib intravedo dei potenziali Wolf in formazione, monitorare... ne parliamo appena si configurano i pattern

Facciamo il punto e cominciamo da lontano: grafico a 10 anni.

E’ chiaro cosa è successo? Dopo la bolla.com, un nuovo Ciclo di 5 anni è partito a Marzo 2003 e terminato nel 2009 con il crollo determinato della crisi mutui Subprime e Fallimento Lehman Brothers.

Dal 2003 tutti i Mercati sono ripartiti USA e DAX sono arrivati ad aggiornare massimi storici… noi ci siamo giocati tutto nel corso del 2009 (+100%) e di lì –eravamo a 24500- simo solo scesi.

Quota 18mila era il Supporto di quel movimento , rotto al ribasso nell’estate del 2011 con la crisi di EuroZona e ritestati dal basso proprio in questi gg.

In questo rapido e sommario riepilogo la storia dei ns ultimi 10 anni e l’importanza cruciale del livello attuale dei Valori che in chiusura di settimana di scadenze tecniche stiamo lambendo. Grafico Settimanale 10 anni.

 

Se stringiamo lo sguardo sugli ultimi 5 anni in evidenza immediata il rimbalzo sul doppio minimo in area 12300, seguito da un laterale con Momentum in divergenza ribassista. Box di consolidamento laterale di più di 2500 punti che, se rotto al rialzo, proietterebbe i Valori al primo obiettivo poco sopra area 20-21mila, dove passa la Trend Line ribassista di Lungo periodo. Il secondo farebbe doppio massimo con il Top 2011

A questo punto la domanda è: sopra 18mila si va Long ? L’Analisi tecnica dice SI’ senza SE senza MA.  Si va Long alla prima rottura? L’Analisi tecnica “suggerisce” NO, dovrebbe essere il cosiddetto first fade (il primo attacco), è consigliabile attendere un ripiegamento fisiologico a reclutare nuovi investitori per lanciare un nuovo assalto: second go with.

Se scendiamo ancora nel livello di analisi (daily) è evidente che il Mercato si è lasciato alle spalle due gap, il primo Lunedì dopo la rinuncia di Larry Summers alla candidatura alla Fed, e poi Giovedì con la decisione a sorpresa di Bernanke di proseguire invariata la politica di QE, senza riduzione della pressione in acquisto di Titoli di Stato e mutui ipotecari. Le candele giornaliere sono un impiccato e una stella cadente non limpidissima: 2 candele che chiamerebbero inversione.

 

In un angolo nascosto della mia testa continua a lavorare un tarlo.

Secondo me il movimento 24 Giugno 27 Agosto potrebbe non essersi ancora chiuso. Quella divergenza ribassista sul Momento si è risolta senza aver provocato un nuovo significativo minimo. Un ritracciamento del 38,2% di Fibo O è solo parziale, Oppure è indice di una inaspettata forza del rialzo partito in Giugno 2012.  Chi mi ha seguito nei post dell’ultimo mese sa che a me mancherebbe ancora almeno una gamba di ribasso e che l’impulso rialzista partito il 4 Settembre è orfano di un eccesso di vendite segnalato dagli indicatori. Non si fa trading sugli indicatori, ma una occhiata ai sottotitoli ogni tanto la do. (per capirsi vi invito a fare una passeggiata nell'area Educational http://www.spaziotrader.it/pages/educational/indicatori-e-oscillatori/indicatori-oscillatori.html )

Lascio le previsioni agli aruspici, mi limito a seguire i messaggi del Mercato che se riattaccherà una seconda volta i 18mila con convinzione e Volumi mi vedrà compratore. Se abbandonerà al ribasso quota 18mila mi vedrà shortista, almeno fino alla chiusura dei gap aperti, e sotto 17500 rafforzerò la posizione corta. Al momento sono Flat, da quando ho stoppato a quota 17200 le posizioni Short aperte per cavalcare il ribasso che mi aspettavo più pronunciato (vedi post del 9 settembre).

e per concludere grafico a 15minuti con in bella evidenza i gap ancora aperti e il laterale degli ultimi 2gg.

 

 

PS: se Lunedì si dovesse aprire in gap down si potrebbe configurare una bella figura “Island reversal pattern”, ne abbiamo già avuta una a fine Maggio e le implicazioni sono descritte nel link. Lunedì ENI stacca un acconto della cedola e in apertura potrebbe aiutare, naturalmente per configurare il pattern il gap deve rimanere aperto: monitorare come al solito chiusure orarie e chiusura di giornata.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Gli articoli di SpazioTrader.it sono Copyright dei rispettivi autori
Questo articolo ti è stato utile? Considera di fare una piccola donazione per aiutarci a mantenere attivo il servizio!
Nota Importante: Questo articolo riflette l'opinione personale dell'autore e in nessun caso costituisce sollecitazione all'investimento. L'investitore che decidesse di seguirne le indicazioni, lo fa per libera scelta e a proprio rischio. L'autore del messaggio potrebbe essere in conflitto di interesse in quanto potrebbe essere possessore dei titoli eventualmente evidenziati nel messaggio stesso. Gli spunti proposti sono generalmente basati su un modello tecnico-grafico analizzato secondo le personali convinzioni dell'autore, e non possono in alcun modo sostituire il libero ed informato giudizio dell'investitore, che agisce a proprio rischio e pericolo.
Ultimo aggiornamento Venerdì 04 Ottobre 2013 12:28