|
  

Online grazie a...

indice FTSEMib

Stampa E-mail
Scritto da Mapokam   
Sabato 08 Febbraio 2014 19:09

15marzo: per la serie: la storia si ripete. I laici citerebbero G.B Vico ( corsi e ricorsi storici), i mistici citerebbero l'Ecclesiaste ( ciò che è stato sarà, ciò che si è fatto si rifarà.. nulla di nuovo sotto il sole). Resta il fatto che "..sembriamo già pronti a ripartire.... se gli altri indici nel breve disegnano figure di inversione rialzista non vedo motivi perché noi ci si debba sganciare"


Adesso guardiamo al 4° test dei 21mila, consci del fatto che dopo 3 tentativi respinti il 4° potrebbe essere vincente, sull'onda del +5% di UCG, +6% di FNC e +7% di A2A. Eventuale violazione che però si troverà a fare i conti con a) una riunione FOMC in corso che ci dovrà spiegare se rallentare, proseguire o addirittura incrementare il tapering USA, b) avviarsi prima o poi verso la conclusione correttiva del movimento trimestrale partito a metà Dic 2013 c) le evoluzioni della crisi Ucraina e delle proteste Venezuelane.

Venerdì 14 e Lunedì 17 a confronto ( un po' come il 3 e 4 Marzo), e come il 4 marzo UCG fa +5% (vedi il post più in basso).

Insomma, dopo tante citazioni dotte,.... una battuta per alleggerire



14marzo: chiudiamo anche questo post avviato ormai un mese fa con un rapido riepilogo dello stato dell'arte. Non ho aggiornato giornalmente per evitare di ripetere quanto ci eravamo già detti allo sfinimento: abbiamo fatto una ulteriore settimana di laterale fra 20600 e 21mila. Ripetuti movimenti in Trading range che ora faccio fatica a non classificare come "distributivi". Mollano le Banche che avevano corso di più (ISP e UCG ), e sul grafo giornaliero del Settore Bancario lo sforamento della banda superiore delle Bollinger  è stato sanato col ritorno sulla mediana in un paio di sedute. Il settore Energetico continua ad essere debole.


Il FTSEMib continua a sovraperformare nel confronto con gli altri indici, nonostante anche da noi si sia realizzata la correzione attesa e preannunciata dalle divergenze di Momentum di cui abbiamo ripetutamente parlato. Il movimento impulsivo partito per tutti gli indici il 4 marzo è stato ritracciato a partire dal 7 marzo, completamente dal Dow Jones, il Dax -ma della sua debolezza avevo ripetutamente avvertito- è andato abbondantemente sotto il livello di partenza , noi invece ci siamo mossi nuovamente in laterale facendo triplo massimo in area 21mila e poi corretto tutto in 8h di contrattazione fino al 61,8% di Fibo e sembriamo già pronti per ripartire. Un po' come è successo il 3marzo.


I temi sono: le operazioni di pulizia e sistemazione di sofferenze delle ns Banche le rendono più appetibili ( anche Soros ha dichiarato di investire sui ns istituti -occhio però che è lo stesso che nel 1992 fece uno scherzetto vendendo allo scoperto 10Bill £ e costringendo il Pound ad uscire dallo SME e alla Lira di subire un crollo inarginabile nonostante i tentativi di Banca d'Italia costati ai tempi 40 Bill Lire), la liquidità in fuga dai Paesi Emergenti e riversatisi sui periferici EU, e -non ultimo- la questione Ucraina ancora bollente e irrisolta ( domenica ci sarà il referendum per l'uscita della Crimea e il rientro nell'orbita russa).

Se questi sono i temi sarete d'accordo che sono tutti argomenti estremamente fragili e volatili: basta un "rumor" per muoverci in un senso o nel suo opposto.

Sul grafo settimanale Heikin-Ashi abbiamo disegnato una nuova candela con doppie Shadow ( che è premonitrice di indebolimento del Trend rialzista in corso), INside alla candelona della scorsa settimana. La correzione sul daily continua solo sotto il Minimo di oggi a 20100. Ma se gli altri indici nel breve disegnano figure di inversione rialziste non vedo motivi per cui noi ci si debba sganciare. La prossima correzione però dovrebbe essere quella che chiude il movimento trimestrale partito a metà Dic 2013. La Trend Line Supportiva di quel movimento passa in area 19500 e l'obiettivo del movimento annuale in corso dal Giugno 2013 potrebbe riportarci in estate in area supportiva 18mila... ma ci siamo spinti già troppo oltre per un commento settimanale.


9Marzo: ancora Trend positivo in atto sia sul Lungo che Medio periodo con 2 candele (Mensile e Settimanale ) che vanno ad aggiornare nuovi massimi dal Luglio 2011. Quella sul Settimanale poi davvero insperata, considerando come si era aperta la settimana, siamo andati a testare area 21mila e trend Line dei massimi parallela alla mediana della Forchetta.

sul giornaliero si è completato l'evening doji star che avevamo messo in conto giovedì. Ora bisogna verificare che il pattern inneschi effettivamente una correzione degna di rilievo, che vada cioè oltre un paio di giornate. Per intenderci, vista la Long White sul settimanale, lo scenario - per adesso ancora positivo - cambia sotto 19700 19600 (oltre cioè i minimi della candela settimanale e della candela mensile). Fino a quando quei livelli rimarranno inviolati l'impostazione non asseconda posizioni corte se non nel breve (intraday o poche sedute), comunque un bel bottino: ci sono circa 1000 punti Fib in palio dalla chiusura di venerdì.

I principali indici internazionali non sono molto diversi da noi: su tf Settimanale S&P ancora Long, come il Nikkei. Su tf daily entrambi hanno chiuso Venerdì con una Doji. Il DAX invece è il più debole: massimi decrescenti sia sul Settimanale che sul giornaliero ( lo avevamo abbondantemente anticipato che c'era una divergenza di Momentum incombente), ma sta chiudendo un movimento mensile, per fare valutazioni bisognerà vedere come evolve il prossimo.


I principali settori del nostro listino (sul grafico settimanale) potrebbero essere pronti ad invertire: Energy si trova da Dicembre su una zona di resistenza di Prezzo (21400 doppio massimo) e solo la sua rottura al rialzo permetterà di proseguire vs la banda superiore delle Bollinger (il Momentum è impostato per farlo). Le Banche - sempre fortissime con uno Spread sotto controllo- continuano a flirtare con la banda superiore sia delle Bollinger che della Forchetta. E' ovvio che prima o poi scaricheranno l'eccesso, ma bisogna aspettare segnali di inversione. Si può monitorare UCG (più debole, e che riporta i conti Martedì11) e ISP ( fortissima ) di cui ho aggiornato l'analisi grafica settimanale.

Conclusione: sui time frame superiori ancora nessun cenno di inversione= i margini per ulteriori rialzi si fanno sempre più risicati ma ci sono ancora. Sul giornaliero primi cenni di stanchezza ma che voglia prendersisolo una pausa oppure tornare indietro questo ancora non è dato sapere. Quel lungo laterale di 2 settimane ha scombussolato le carte e rompendo violentemente prima al ribasso e poi al rialzo non ci ha detto se sia stata Accumulazione o Distribuzione= per le posizioni di Lungo si alza il Trailing stop a 19700. Per le posizioni Short di Breve si stoppa sopra 21mila

6marzo: dopo l'avvio, intraday caratterizzato da sostanziale lateralità (questa volta allineato agli altri indici Internazionali), che si è risolto al ribasso solo dopo le parole di Draghi. Sul DAX dopo le 14,30 c'è stato un triangolo di congestione da manuale!!. Da prestare attenzione alla candela giornaliera: una Doji che segnala indecisione e che, se domani fosse seguita da una significativa candela ribassista, configurerebbe una pattern a 3 candele di possibile inversione (evening doji star). D'altra parte la profonda divergenza del Momentum sul giornaliero, già segnalata ieri potrebbe essere premonitrice. Tutto da verificare domani con la violazione decisa dei minimi odierni. Ricordo che domani c'è i Non Farm Payroll da USA , dato mkt mover cui è legata la politica di tapering USA.

5marzo: mentre USA minaccia sanzioni (restrizioni ai visti, congelamento dei beni alle istituzioni finanziarie) e la Russia si prepara a rispondere, Olli Rehn (commissario europeo per gli affari economici) dichiara che "l'Italia è un paese con squilibri macroeconomici allarmanti"  (ma la buona notizia è che siamo in buona compagnia ... con Croazia e Slovenia !! con tutto il rispetto). Gli investitori Istituzionali devono evidentemente pensare da un lato che "can che abbaia .." e dall'altro che O.Rhen è un economista ( "un economista e colui che ti dirà domani, perché non si avverato oggi, ciò che aveva previsto ieri"), e che se le nostre banche annunciano aumenti di capitale a raffica si troveranno in posizione di vantaggio quando scatteranno i test per la superevisione bancaria europea.

C'è talmente tanta liquidità fuoriuscita dai Paesi Emergenti che si sta rovesciando sui periferici che la nostra borsa continua a sovraperformare tutti.

Questo è un grafo a 30min del FTSEMib contro Dax e Dow Jones. Loro lateralizzano da 2 giorni, e noi ci siamo ripresi 1000 punti di indice, invertendo il segnale Short di Lunedì a aggiornando nuovi massimi, e i Valori sono tornati sopra le 2 Regressioni Lineari, ora entrambe verdi.

Spread in continuo calo e Banche sempre sugli scudi, a farsi beffe dei miei post sul Settore, ci si mettono anche voci di un Hedge fund che è costretto a ricoprire velocemente le proprie posizioni Short su Banca MPS (+19,24%).


Pur sorprendendomi della forza relativa dell'indice nostrano,  queste quotazioni sono una possibilità che avevo messo in conto quando il 15 febb ( il post è ancora qui in basso) ho pubblicato questo grafico settimanale in cui sottolineavo la possibilità che il Mercato si potesse spingere sulla parallela della Mediana della Forchetta di Lungo ( la parallela tratteggiata che unisce i massimi).


Restano le considerazione già più volte fatte relativamente alle ormai prossime aree Resistenziali poco sopra 21mila. La Borsa procede per eccessi, ma fino a quando non se ne accorge ... meglio assecondarla.  Doveroso solo un ultimo grafo giornaliero che si commenta da solo. Prima o poi i nodi verranno al pettine = il MKT dice "stai Long ma protetto", ogni Short - per ora - è solo un anticipo, anche se il Momentum ce lo sta promettendo; come ha fatto in precedenza.


4marzo: ieri guardavamo con preoccupazione a dove fossero orientati i cannoni di Sebastopoli (-3,34%)non c'era un solo titolo in verde...  oggi si compra a mani basse come se fosse l'ultimo giorno di saldi (+3,6%)non c'è un titolo in rosso!

Se devo essere sincero giornate come queste mi esaltano, e -si badi bene- non perché riesca a fare lauti profitti ( è scattato lo Stop fissato a 20160, base del vecchio box laterale ieri violato al ribasso e oggi abbondantemente recuperato) , ma perché sono giornate come queste che insegnano di più. Nel Mercato non c'è nulla di scontato e proprio quando pensi di aver capito tutto ... sono solo gli strumenti di protezione e le cinture di sicurezza ( Stop Loss) che ti salvano da uno schianto contro il muro.

Mi sarei aspettato -lo avevo anticipato nel post di ieri- un possibile retest dal basso della congestione  e poi conferma del movimento ribassista ( come ha fatto il 29genn). Invece è scattato lo Stop: male minore. Di certo non mi aspettavo una simile forza di reazione, ma evidentemente ho sottovalutato il segnale proveniente dalla Pista Ciclica che con lo scrollone di ieri ha raggiunto la zona di Buy, e il Mercato ha assecondato il segnale . Poi l'allentamento della situazione di crisi in Crimea ha fatto il resto. La non ingerenza della Russia nella crisi Siriana evidentemente non vale in Ucraina !!

C'era poi un altro segnale che ho sottovalutato, - faccio ammenda- ieri ho aggiornato il grafo settimanale del settore bancario, perché ho proposto una considerazione di Medio periodo ( "da Luglio 2013 non siamo ancora mai tornati sulla banda bassa delle Bollinger" ), ma se avessi dato un occhio anche al grafo giornaliero mi sarei accorto che l'ultimo sforamento della banda superiore del 14Febb lo abbiamo sanato col ritorno sulla Mediana: il minimo sindacale .  In onestà non gli avrei dato troppo peso, invece al Mercato è bastato. Che mi serva da lezione.


E adesso? Adesso siamo rientrati nel laterale della seconda metà di Febbraio. Se la rottura ribassista è stata negata oggi, restano valide le considerazioni fatte nei giorni scorsi sulle aree di Resistenza ( Trend Line ribassista di lungo in area 20600-700, proiezione del Trading Range di 3mila punti del primo semestre 2013 che porta in area 21mila, tempi dei movimenti ciclici da assecondare), almeno fino a quando queste aree Resistenziali reggeranno.

3marzo: ... e dopo 2 settimane di "non è successo granché.... permane la fase laterale", oggi non si può certo dire che la giornata sia passata senza scossoni !!  Non ci stupisce se non per la violenza del movimento. Già da 2 settimane avevamo scritto in queste pag che sia sui principali indici Internazionali, che sul ns settore bancario c'erano divergenze di Momentum e/o fuoriuscite dalle Bollinger da sanare etempi ciclici da assecondare. Tanto tuonò che piovve. Gli eventi esogeni che hanno scatenato la tempesta sono inequivocabili e di dubbia interpretazione. Non è un caso che i primi ad esserne colpiti siano stati gli indici (DAX) e i titoli (UCG, Buzzi, ENI,..) maggiormente esposti vs Est. Poi naturalmente lo smottamento dei pezzi grossi trascina tutto al ribasso. Come dargli torto ? siamo sui Massimi per molti Indici guida, il FTSE stava addirittura sovraperformando l'Europa= è ovvio che si proteggono o intascano i guadagni.

Come anticipato ieri "Quando anche la RL21 virerà in rosso e i Valori staranno sotto=la correzione sarà innescata" . La RL 16 era stata buon premonitore (vedi post del 26Febb) ma essendo la più isterica imponeva di non rimanere overnight (soprattutto nel WEnd) e prendere profitto quotidianamente. Quindi , chi stamattina fosse liquido ha avuto l'opportunità concessa graziosamente dal Mkt di entrare short alla immediata chiusura del Gap , test dal basso del rettangolo di consolidamento e al primo cenno di cedimento assecondare il ribasso.

Dove andiamo adesso? abbiamo 2 indicazioni semplici semplici e abbastanza affidabili: a) La Trend Line rialzista del movimento impulsivo partito a metà Dic b) la proiezione ribassista del box laterale violato al ribasso= all'intorno di area 19600 circa. 2 indicazioni supportate inoltre dal fatto che tra area 19500 e 19700 passa: a)MM 50 periodi b) 38,2% di Fibo del rialzo partito a Dic 2013 c) il 61,8% di Fibo dell'ultimo rialzo partito il 4Febb.

Come ci arriveremo ? il movimento è stato talmente violento ed carico di isterismo che non dovremmo stupirci se la volatilità ( che non è mai mancata anche in questi gg di laterale) la facesse da padrone nei prossimi gg. Con tutti i fattori esogeni in corso, e senza avere capacità divinatorie e la presunzione di sapere dove va il Mercato , io direi saggio porre un Stop alle posizioni ribassiste eventualmente aperte, per chiusure orarie e giornaliere sopra area 20160 ( la base del vecchio box). Nella peggiore delle ipotesi ci prenderemo uno Stop. Meglio che rimanere in balia dei marosi ( "La Borsa non chiude mai ")

 

2Marzo: non è cambiato granché dagli ultimi interventi, da 2 settimane siamo ingabbiati in una fase laterale compresa fra area 20160 e 20500 circa. Non sono inusuali fasi del genere se è vero il motto per cui "per il 70% del tempo la Borsa si muove in laterale". Queste fasi non sono neppure prive di opportunità: operativamente si vende il lato superiore del Box e si compra il lato basso dello stesso. Una dimostrazione di questo è stata l'indicazione ricevuta dalla Regressione lineare a 16 osservazioni che (vedi grafico dell'ultimo intervento del 26Febb )suggeriva di non stare Long, e agli shortisti ha regalato un movimento da 20500 a 20160 (bottom del rettangolo di congestione da cui il Mkt è ripartito). Si può continuare ad assecondare il movimento laterale consapevoli che, dopo 2 o 3 operazioni in range, lo Stop è in agguato = il Mkt avrà deciso di prendere una direzione.

Nel grafico -per far le cose semplici- ho applicato una Regressione Lineare a 21periodi ( numero di Fibo) e un'altra più veloce ( 16periodi ). La Regressione breve ci ha regalato lo Shortino di questa settimana. Ma la RL a 21 è ancora verde ( quindi suggerisce di non rimanere Short, se non per il mordi e fuggi). Quando i Valori dovessero tornare a veleggiare sopra le 2 Regressioni, ed entrambe saranno verdi= si può stare Long  con maggiore tranquillità (vedi Dic Genn). Quando anche la RL 21 virerà in rosso e i Valori staranno sotto=la correzione sarà innescata (vedi 21-31genn).


Quale direzione è più probabile? al momento sono aperte tutte le strade: ricordiamo che l'ampia congestione fra 15mila e 18mila ( 3mila punti rotti al rialzo sopra 18mila e poi correttamente ritestatai) proietterebbe i corsi in area 21mila circa ( manca poco). Al contempo c'è la ribassista di lungo periodo che fa da Resistenza, e son già 3 settimane che ci balliamo intorno; con un piccolo sforzo la si potrebbe violare al rialzo, a quel punto dovrebbero scattare non pochi ordini condizionati Long, perché il segnale sarebbe di inversione di Lungo.... salvo poi ricordarsi che chiuso un Mensile (16Dic-4 Febb ) se ne chiude un altro. E poi c'è da chiudere al ribasso il Movimento annuale partito in Luglio 2012.


In conclusione: nuovi marginali massimi non si possono escludere ( finchè lo Spread rimane basso il settore Bancario, che ha in pancia la quota parte maggiore dei titoli di Stato Italiani, non potrà che beneficiarne), ma non ci sono ancora segnali dall'economia reale -uniti alle preoccupanti traversie Internazionali-  che sostengano l'avvio di una inversione rialzista di Lungo. Tutte le Borse delle maggiori economie mondiali continuano a stazionare su valori di Massimo e non si è ancora vista una presa di profitto che offra punti di entrata favorevoli. Navigazione a vista.

26Febb: (grafo a 4h)prosegue la fase laterale in atto alla metà di Febb. Una certezza: 20500 è una barriera per ora insuperabile. Lo short da quei livelli paga, lo stop è stretto. Le Medie veloci corrono praticamente parallele. Il vantaggio è che quando i Valori cederanno, si gireranno tutte all'unisono al ribasso dando un segnale poco equivocabile.


passando ad un grafo giornaliero ho la prima indicazione operativa interessante di potenziale inversione: la retta di regressione lineare a 16 osservazioni (in verità sarebbe meno isterica una Regressione a 21 -numero di Fibo- , ma preferisco avere degli allert in anticipo) vira in negativo.

Sul grafico potete osservare che è' la prima volta dal 6 Febb , quando i pallini erano diventati verdi e hanno sempre confermato una lettura rialzista. Oggi è comparso il primo pallino rosso= "dal 6Febb non metterti Short. Da oggi 26 Febb non farti trovare Long"


24Febb: la settimana passata è passata "apparentemente" senza significative variazioni e il commento della scorsa settimana ha sostanzialmente retto anche in assenza di aggiornamenti . Scrivo "apparentemente" perché abbiamo congestionato in area 20400 ( chiusura della settimana precedente) ma con escursioni giornaliere -Average True Range- di oltre 300 punti (volatilità=pacchia per gli intraday traders).

La congestione sembra assimilabile a quella del 15-23genn e il pattern pure ( ID/NR7 ). La pista ciclica è un po' in mezzo al guado. Si è allontanata dall'area di vendita dopo aver fallito il primo segnale, ma senza essere ancora approdata in area di acquisto. Direi di navigare a vista: il cedimento in chiusura di giornata di area 20170 (doppio minimo di breve) dovrebbe certificare la correzione. Sui possibili livelli di approdo mi riservo di riflettere ancora qualche giorno . La Trend Line dinamica che sorregge il movimento partito a metà Dicembre passa per area 19500


15Feb: commento con grafico settimanale ( visto che la prossima sett non potrò seguire giornalmente preferisco aumentare il focus sul raggio d'azione in modo che il commento abbia un senso anche in assenza di aggiornamenti).

Settimana piuttosto positiva (+3,8%) con una Long White con la quale -dopo aver ha ritracciato oltre il 50% del rally di Dic- il Mkt si ricarica e va ad aggiornare nuovi massimi, rompe al rialzo la Mediana della Forchetta di Andrews che sostiene il trend ascendente di Lungo partito in Luglio 2012 ( quella bianca), si porta nuovamente sulla banda superiore della Bollinger.

L'apparenza è più che positiva, ma temo possa nascondere un inganno. Lo temo, non lo so, ma osservo con circospezione una serie di indizi.

1) La 2° Forchetta ( gialla) che parte dal minimo del Giugno 2013 ha la Mediana in area 20700-800.2) La proiezione della Trend Line tratteggiata che unisce i Top di Sett 2012 e Gennaio 2013, intercetterebbe i valori nella stessa area di Prezzo. 3)Stiamo per fare un nuovo massimo superiore a quello di Ottobre2013 "debordando" le BB e  inoltre con un Momentum che non asseconda l'impulso ( è successa la stessa cosa con i Top di Sett 2012-Genn 2013, l'ho evidenziato con l'ellissi). 4) vi rimando al veloce post sul settore bancario che riporta una serie di interessanti analogie.


La stessa divergenza fra Prezzi e Momentum la ritrovo su S&P,€Stoxx e Dax. (vedi post sugli indici Internazionali)

Una paio di precisazioni. a) una divergenza è solo una indicazione preliminare= i Prezzi possono ancora proseguire per la loro strada al rialzo prima che la Divergenza faccia sentire i suoi effetti. b) su tutti i Mercati i Valori sono in divergenza da Dicembre e infatti una correzione a fine Genn c'è stata. Sarà stata sufficiente? Questo ce lo dirà il prossimo Top e l'eventuale allineamento coll'Indicatore

13Feb: direi che i segnali del SuperTrend sul 30min postati ieri hanno prodotto i loro effetti, e la Trend Line Supportiva ha fatto il suo dovere facendosi riconoscere alla prima chiamata, senza esitazioni, con un semplice hammerino seguito da una candela di espansione che ha recuperato subito il livello di Trailing Stop del rialzo settimanale . Adesso sarà la sua eventuale tenuta o violazione a suggerire le prossime mosse del Mkt e il sentimento degli investitori sulle ultime evoluzioni politiche del governo del paese.         La combinazione dei 2 studi grafici ha funzionato fino ad ora e nulla vieta di usarla come bussola anche per l'impulso appena partito.

grafo a 30min aggiornato alle prime ore di contrattazione del14Feb (aperto in LapUp e- al momento- non chiuso) per evidenziare l'effetto del test con hammerino della Trend Line dinamica partita dal 4Febb.

Proveremo a fare un aggiornamento settimanale dello stato dell'arte con barre daily  durante il week-end, perché la prossima settimana mi sarà impossibile seguire con continuità.

12Febb: e siamo arrivati tutto d'un fiato anche in area di potenziale doppio Massimo ( sinceramente - pur avendolo contemplato- credevo ci si sarebbe presi una pausa prima di attaccarli). Non ci resta che assecondare il MKT alzando il livello di inversione di questo movimento da  19747 a 19940. Per i più compulsivi il primo segnale negativo arriva sotto il minimo delle ultime barre a 30min (20070). I Valori hanno già tagliato al ribasso il Super Trend, che ha già cambiato colore. E' settato un po' stretto, quindi a rischio falsi segnali, ma se aspettiamo pazienti la rottura di 20070 non dovrebbe prenderci in contropiede.


non metto il grafico ma il Settore Bancario è prossimo anche lui a ritestare i recenti massimi, e comunque ha già ricoperto tutta l'ampiezza delle Bande di Bollinger dal basso all'alto. Non implica nulla ma è giusto prenderne nota.

11Febb: "....il prossimo è 19900 (78,6%di ritracciamento) e poi il potenziale doppio massimo in area 20mila; contestuale test della Forchetta di Andrews di breve" (vedi post dell'8Feb).

i 19887 li abbiamo fatti oggi, con i Bancari in grande spolvero (non a caso il grafo del Settore era ben impostato) e sovraperformando il DAX che deve ancora ritracciare il 61,8%. Gli  eventuali, ulteriori obiettivi al rialzo sono già stati indicati.

Sotto il punto di SWING (  evidenziato dallo ZigZag a 19747) si va al test della rialzista e del Super Trend che dal 4Febb fa da Supporto. Se lo viola è ragionevole aspettarsi un movimento correttivo dell'impulso partito Martedì scorso.


8Febb: una fotografia del nostro indice.

Lungo periodo con grafo Settimanale= Trend Rialzista in atto da Giugno 2012 ( 1,5 anni ). La base della Forchetta di Andrews mantiene al rialzo l'inclinazione dei Valori ( solo a fine Giugno 2013 - fine del primo movimento annuale- c'è stata una falsa rottura ribassista, ma il doppio minimo a 15mila ha prontamente riavviato l'impulso). Annullamento del Trend rialzista di fondo in atto sarà certificata solo dalla rottura di area 17600-700, rottura ribassista della forchetta che fa da Supporto dinamico. Torna d'attualità area 20mila come Resistenza, dove si incrociano a) potenziale doppio massimo di breve, Mediana della Forchetta, Trend Line Ribassista di Lungo partita dai Top dell'Ott 2009.

Passiamo ad uno sguardo ravvicinato con grafico giornaliero. La correzione del Movimento mensile partito a metà Dic 20113 sembra essersi conclusa. Sembra perché il livello di Swing è sopra il top del 29genn, il Momentum deve ancora attraversare la linea dello 0. Diamo comunque per ripartito un nuovo impulso al rialzo senza dimenticare che mancano ancora dei tasselli a conferma.

La domanda è ora dove potrebbe arrivare questo impulso?

Il primo obiettivo di minima era area 19600: ritracciamento a 61,8% della correzione che dovremmo esserci lasciati alle spalle ( 19600 che erano rafforzati anche dalla coincidenza di essere il 23% di ritracciamento del precedente rally Natalizio  - quando due livelli di ritracciamento si incontrano è più facile che il mercato li senta).

il prossimo è 19900 (78,6% di ritracciamento) e poi il potenziale doppio massimo in area 20mila, contestuale test della Forchetta di Andrews di breve. Su quel livello - se ci arriva - si gioca la partita. Dovremo controllare come sarà il Momentum per capire se l'approdo sarà sano o in divergenza.

Come si evince da quanto scritto sono ancora cauto perché è rimasto aperto quel Gap a 18676 che corrispondeva anche al 61,8% di ritracciamento del Rally Natalizio. Se lo avesse chiuso sarei stato più confidente sul fatto che questo nuovo impulso sarebbe partito senza zavorre. E avrei anche potuto azzardare un TGT più ottimistico in area 21mila.

Se guardo ai 2 principali Settori del ns listino ( Energetici e Bancari= 40% circa).... anche qui ho indicazioni contrastanti: deboli gli energetici e ancora positivamente impostati i Bancari


Staremo a vedere

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Gli articoli di SpazioTrader.it sono Copyright dei rispettivi autori
Questo articolo ti è stato utile? Considera di fare una piccola donazione per aiutarci a mantenere attivo il servizio!
Nota Importante: Questo articolo riflette l'opinione personale dell'autore e in nessun caso costituisce sollecitazione all'investimento. L'investitore che decidesse di seguirne le indicazioni, lo fa per libera scelta e a proprio rischio. L'autore del messaggio potrebbe essere in conflitto di interesse in quanto potrebbe essere possessore dei titoli eventualmente evidenziati nel messaggio stesso. Gli spunti proposti sono generalmente basati su un modello tecnico-grafico analizzato secondo le personali convinzioni dell'autore, e non possono in alcun modo sostituire il libero ed informato giudizio dell'investitore, che agisce a proprio rischio e pericolo.
Ultimo aggiornamento Lunedì 17 Marzo 2014 18:43
 

Commenti  

 
# mapokam 2014-03-14 20:40
il rimbalzo pomeridiano degli indici è stato attribuito alle parole di Lavrov «Non è nei piani di Mosca invadere l'Ucraina dell'est». Ma le "dichiarazioni di guerra" erano una procedura del millennio passato ( e se consideriamo Pearl Harbor ...) Vedremo Lunedì come reagiranno al referendum della Crimea.