|
  

Online grazie a...

Le Bolle scoppiano. Si tratta solo di tempo (e poco) per tornare al 2007

Stampa E-mail
Scritto da Diogene   
Giovedì 31 Luglio 2014 23:10

Vi siete mai chiesti quando ci si accorge di essere all’interno di una bolla speculativa? La risposta è semplicissima, quando scoppia!

.......

Wall Street cavalca sontuosamente il sesto mese consecutivo (il decimo negli ultimi undici mesi, il diciassettesimo negli ultimi venti) di bilancio positivo.

Dow Jones guadagna 29,43%, S&P500 guadagna 38,72% e il NASDAQ guadagna il 47,36%. Per il mercato più rappresentativo del mondo, è giustificato tutto questo? La domanda sorge spontanea perché tutto quest’ottimismo dovrebbe corrispondere a un benessere diffuso, se non proprio percettibile, sicuramente rinvenibile graficamente nelle rilevazioni Macroeconomiche.

...Quindi un periodo recessivo è conseguenza ma, anche necessario alle aziende per ristrutturarsi. Diamo per scontato che negli Stati Uniti questa ristrutturazione sia stata compiuta, sicuramente le aziende hanno avuto un’accelerazione produttiva tale da migliorare le poste di bilancio.

La conclusione del ragionamento è che gli Stati Uniti hanno utilizzato risorse enormi per sostenere il Mercato, e queste risorse sono.....

continua a leggere su INTELLIGONEWS

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Gli articoli di SpazioTrader.it sono Copyright dei rispettivi autori
Questo articolo ti è stato utile? Considera di fare una piccola donazione per aiutarci a mantenere attivo il servizio!
Nota Importante: Questo articolo riflette l'opinione personale dell'autore e in nessun caso costituisce sollecitazione all'investimento. L'investitore che decidesse di seguirne le indicazioni, lo fa per libera scelta e a proprio rischio. L'autore del messaggio potrebbe essere in conflitto di interesse in quanto potrebbe essere possessore dei titoli eventualmente evidenziati nel messaggio stesso. Gli spunti proposti sono generalmente basati su un modello tecnico-grafico analizzato secondo le personali convinzioni dell'autore, e non possono in alcun modo sostituire il libero ed informato giudizio dell'investitore, che agisce a proprio rischio e pericolo.
Ultimo aggiornamento Giovedì 31 Luglio 2014 23:11