|
  

Online grazie a...

Indice FTSEMib Nov-Dic

Stampa E-mail
Scritto da Mapokam   
Lunedì 17 Novembre 2014 19:00

16Dic: col commento di ieri ci siamo presi l'onere di dare un avviso .. e il primo passo l'abbiamo fatto

E non a caso la Bollinger+ sul grafo dell'Energetico ha dato cenno di cambiare inclinazione e colore. Questo è il segnale che da giorni suggerivo di monitorare. Naturalmente è solo il primo segnale e va confermato con i prossimi movimenti giornalieri: la direzione è almeno vs la Mediana, MA non è affatto scontato che ci vada direttamente.


15Dic: SE la Chikou Span fa il suo dovere esiste per il breve la possibilità di frenare la pressione Ribassista, per un rimbalzo. In quel caso la prossima Resistenza sarebbe il test della Kumo.


14Dic commento WEnd: la settimana si conclude con una capitolazione che fissa la chiusura a 18600 (-7,4%). Proviamo a verificare se il commento del 12 c'è stato utile.

FTSEMib daily con Heikin-Ashi segnalava Trend Ribassista ancora in corso. Il dettaglio orario poteva far sperare in un allentamento della pressione in vendita MA il livello da superare era ben evidenziato ("..oltre quota 19400"). Anche i livelli supportivi erano citati inequivocabilmente (" ..eventuale perdita di quota 19mila..."). A controllo avevamo suggerito di monitorare il test del Settore Bancario sulla Mediana delle Bollinger e il cambio di colore/inclinazione della B+ del Settore Energetico: nessuno dei 2 eventi si è palesato= non c'erano le condizioni per aprire Long multiday neanche in ottica di anticipo.


veniamo alla prossima settimana che è ricca di eventi da non sottovalutare: martedì ZEW, Mercoledì FOMC e voto presidenziale in Grecia, venerdì scadenze tecniche

Relativamente all'analisi grafica daily ho solo un dettaglio "didattico" da sottoporre all'attenzione dei lettori: l'Indicatore è in "divergenza INVERSA" ( cioè non la divergenza canonica, da manuale: Prezzi Minimi inferiori con un Indicatore a Minimi superiori). Il Prezzo minimo del 12 Dic è più alto del minimo del 13Nov, MENTRE il Momentum fa segnare minimi inferiori. Il segnale non è forte perché piuttosto distante però ne terrei  monitorato l'esito. La Divergenza Inversa, quando si manifesta , suggerisce di seguire la tendenza dei Prezzi. Ho evidenziato un analogo caso manifestatosi nel Sett dello scorso anno, gli esiti sono evidenti nei successivi corsi. NB: è avvertenza che va assecondata solo in presenza di" candele di inversione", a partire dal grafo orario a quello giornaliero. i Prezzi possono proseguire in divergenza anche per più sedute prima di riportarsi in equilibrio. Nella Sezione Educational credo valga la pena inserire prima o poi un approfondimento sulle Divergenze "Dirette" e "Indirette e/o Inverse"

Operativamente il livello da superare resta fissato a quota 19400, e come già ribadito più volte la B+ dell'Energetico deve cambiare inclinazione per segnalare l'affievolimento del percorso ribassista lungo la B-. (vedi tutorial sulle Bollinger). Queste sono le evenienze da monitorare ( ne trovate un esempio esplicativo nell'aggiornamento grafico di ENI )


12Dic: manca poco più di una settimana alla fine dei giochi, nelle case gli alberi sono già allestiti ma in Borsa il tradizionale rally Natalizio non solo tarda a manifestarsi, ma non è ancora detto che siano neppure state montate le lucine. Aggiornamento sinottico con il FTSEMib daily in Heikin-Ashi, poi grafo orario dell'indice e grafici giornalieri del Bancario e dell'Energetico.

Rapido commento: il Trend daily è ancora ribassista e restiamo sotto la MM50. Sull'orario c'è un primo cenno di esaurimento e interruzione della tendenza in atto, MA il campanello suona sopra il SuperTrend: oltre quota 19400. Il bancario, che non è riuscito a testare la banda superiore della Bollinger, si ricarica sulla Mediana: l'esito del test sarà cruciale. Dall'Energetico ancora nessun cenno di rimbalzo: fino a quando non cambia l'inclinazione e il colore della Banda Superiore la discesa non si ferma.

Abbiam fatto 2 movimenti mensili rialzisti: 16 Ott-13Nov,poi 13Nov-i gg in corso. Che sia già finito il 2° mensile e che ci si prepari ad aprire al rialzo il 3° mensile della sequenza Trimestrale ce lo deve confermare almeno l'orario con una serie di minimi e massimi crescenti. Oggi abbiamo solo messo la prima tessera. L'eventuale perdita di quota 19mila e poi 18450 ... come si dice per gli allenatori, non ci farebbe mangiare il panettone quest'anno. E visto che con il dato sulla Produzione Industriale siamo a -3% A/A, perché stupirsi?!



9Dic: .. e meno male che l'avevo scritto " ....Conclusione: occhio, che la eventuale rottura rialzista del recente doppio massimo potrebbe rivelarsi nel breve in una falsa rottura..." e questo è l'esito


6Dic: rapido riepilogo grafico sinottico ( Bancario; Energetico, Indice daily e dettaglio orario). Il Bancario è ban impostato e ha ancora margini per testare la banda Superiore delle Bollinger , Energetico ancora depresso e non ci sono ancora segnali di inversione. I FtseMib daily lo abbiamo commentato Venerdì in chiusura, l'orario è tornato sulla Resistenza settimanale che avevamo menzionato già nello scorso Week End: area 20070 ca.


In conclusione: occhio che la eventuale rottura rialzista del recente doppio massimo potrebbe rivelarsi nel breve una falsa rottura,  perché se l'energetico non inverte manca il carburante ( scusate il facile gioco di parole). D'altra parte -sul Settimanale- siamo ancora nella Kumo, al test delle Kijun Sen che fa da Resistenza, in un Canale ribassista ancora da superare. Anche la Chikuo Span sta incrociando la media più lunga.



5Dic: Il Mkt haveva bisogno di tempo per metabolizzare, e quello che ieri sembrava un disastro -letto alla luce delle considerazioni evidenziate nell'ultimo post- si è trasformato in una ghiotta opportunità, i Bancari ringraziano e il listino ne beneficia.

SuperTrend: sempre Long. Media Mobile a 50 periodi: Test e ripartenza . L'obiettivo più prossimo:  area 20500 ( a 20200 passa l'estensione a 127% a 20690 l'estensione a 161,8% del ritracciamento 61,8% del 13Nov; inizio del Mensile che ha fatto la prima metà del percorso) dove passano le Resistenze statiche e dinamiche di Medio.


4Dic INtraday: ... Draghi: non l'hanno presa bene! ma va ancora digerito il boccone. Vale per queste giornate la regola di non farsi trovare investiti o, meglio ancora, trovarsi in modalità "Trade Diem".  Stime PIL abbassate allo 0,8% in Eurozona e per il 2015 a 1% da 1,6%. Il focus poi è sul Tgt Inflattivo ( NB il mandato della BCE prevede un tgt a 2% ca, mentre ora siamo praticamente in deflazione e col Petrolio in calo,  comperare Bond per evitare un indesiderato innalzamento dei tassi reali finisce così di rientrare nel mandato ".... non farlo - questo sì- sarebbe illegale"  QUESTO E' UN PASSAGGIO FONDAMENTALE per me perchè da una spallata ai riottosi e quindi rinforza le aspettative di un massiccio QE nell'Eurozona) Nel fine settimana daremo una aggiornata generale ai grafici che sono rimasti indietro in attesa di questo evento e delle reazioni che provocherà, dobbiamo lasciare il tempo al Mkt di metabolizzare la retorica.


30Nov: dopo la forte esplosione di volatilità cui abbiamo assistito con la candela di Venerdì 21Nov, questa settimana abbiamo assistito ad un consolidamento laterale entro 250 punti circa. La quota 20070, indicata la scorsa settimana come Resistenza settimanale dell'Ichimoku, ha arginato nelle chiusure giornaliere le velleità rialziste.

 

Siamo ancora inseriti nel Medio periodo nel Canale Ribassista evidenziato, anche se il doppio Minimo in area 17500 potrebbe aver già sancito la ripartenza di un nuovo movimento. Il Mensile 16Ott-13Nov ha già fatto segnare minimi crescenti confermati da corrispondenti massimi crescenti. Lo stesso ciclo mensile ha ritracciato il 61,8% di Fibo e quando si presenta un ritracciamento simile mi aspetto una estensione a 127% (meno frequente) 161,8% (più frequente) e/o 261,8%. L'estensione a 127% l'abbiamo fatta questa settimana, e infatti l'ha sentita.

per gli Intraday traders questi sono i livelli di prezzo in cui si sono concentrati gli scambi in queste ultime sedute


Con Prezzi che dovessero rompere al rialzo la congestione di questi ultimi gg, probabilmente andremo a prendere anche il 161,8% in area 20690. L'estensione a 261,8% ( quota 21mila ca) rappresenterebbe il classico Rally di Natale.

Difficile spingersi oltre con questo time frame, vediamo prima l'esito delle prossime resistenze ( area arcinota 20250 ca, che ci ha accompagnato per un semestre) e la recente Ribassista tratteggiata. Poi potremo azzardare una Mappa Pluriennale con le barre settimanali. Al momento mi sentirei di ipotizzare un impulso rialzista fino alla Privavera del 2015, sarebbe compatibile con l'ipotesi che quello cui abbiamo assistito sia stata Onda 1 e Onda 2 di un impulso che deve ancora esprimere il meglio delle sue potenzialità ( cioè puntare ad area 25mila, equivalente a 3,236 dell'ampiezza di Onda1)

27Nov: l'area di Prezzo indicata durante il Week End ( che rappresenta sul grafo Ichimoku una resistenza sett) continua a calamitare i Prezzi che cercano di sganciarsi ma alla fine tornano a chiudere su quel livello, mentre il DAX è uscito al rialzo dal canale Riba di medio e si è riportato in prossimità dei massimi annuali e storici ( tra poco avrà a che fare con la Mediana del Canale Rialzista di Lungo, era una ipotesi contemplata sul post del Dax che ora aggiorno).

Ci muoviamo in laterale da Lunedì in un range di poco più di 200 punti ancora sulla Banda superiore delle Bollinger .... tra poco mi aspetto che compaia uno sqeeze, e allora dovremmo dare uno sguardo al %b per farci suggerire la direzione ( sarebbe una applicazione pratica di quanto riportato sul tutorial delle Bollinger). Il tgt ipotizzabile di un eventuale rientro dalla fuoriuscita delle bande è sulla Mediana che ora passa in area 19500 ( massimo della candela del 19nov).

Ancora una volta è l'Energy che zavorra il listino ( il grafo è eloquente) e come spesso è capitato in questo semestre, in assenza di una tendenza dominante ( siamo a fine Nov in prossimità dei livelli di apertura del 2014) ci tocca limitarci al "trade diem".

E per sollevarci dalla quotidianità, nel Week End proviamo a fare un aggiornamento del Pluriennale con la Mappa Ciclica, perché per provare a capire dove andiamo è utile sapere Dove Siamo, e magari riesco anche a completare il lavoretto più recente che spero vi piaccia. La mia strada è lastricata di buone intenzioni che però si concentrano tutte nel Week end che alla fine risulta troppo affollato.

25 Nov: "... che potrebbe trovare delle Resistenze in area 20070 " e sono 2 gg che non riesce a spingersi oltre. Siamo vicini ad un vecchio e stracitato livello di resistenza e non distanti dalla Ribassista di Medio, con un Momentum in divergenza


21Nov fine settimana: Settimana con implicazioni decisamente positive e la Long white (Marubozu) di fine settimana ne è la rappresentazione .

Il Pil Giapponese negativo oltre le attese impone ad Abe di rimandare l’aumento dell’IVA e sottoporsi ad un passaggio elettorale per verificare l’unità di intenti sulla politica e a Kuroda di rafforzare il QE nipponico.

Draghi parla 2 volte in settimana e Venerdì manifesta tutta la sua preoccupazione per l’Economia Eu “ shorter term indicators for Inflaction expectation have been declined to levels excessively  low” , quindi interverremo ” as fast as possible” : di nuovo un rafforzato e ormai diventato mantra : “whatever it takes” = ancora una volta tanto peggio tanto meglio per le Borse che festeggiano nel giorno delle scadenze tecniche.

Anche la Cina ( che cresce a ritmi del 7%!) dice la sua tagliando i tassi. Durante il week end arriva il via libera di Bruxelles alla legge di stabilità italiana

le premesse al movimento fatto in settimana erano già tutte nel commento del 19 : test della Forchetta, correzione e ripartenza col Vortex che era già timidamente positivo e lo Sqeeze che preannunciava Volatilità strizzata e pronta a riesplodere. Il %b era nella parte alta e infatti i Prezzi sono andati sulla Banda superiore e anche oltre. tutti temi trattati ampiamente nel tutorial su Bollinger.

Cosa monitorare adesso? fino a quando le bande continueranno ad allargarsi i Prezzi dovrebbero proseguire sulla Banda superiore. Quando rientrerà dalla fuoriuscita? quando la Banda inferiore cambierà colore e inclinazione ( cioè quando smette di allargarsi). Una volta rientrato dalla fuoriuscita andrà diretto verso la Mediana e/o vs la Banda opposta? è una possibilità, ma il segnale di fine settimana è un buon segnale positivo (anche se la posizione del Vortex adesso non mi piace molto), quindi potrebbe rientrare per scaricare e poi di nuovo ripartire al rialzo sulla Banda Superiore.

Operativamente ( vedi cosa intendo fra Analisi Operativa e/o Analisi Interpretativa): i Long vanno chiusi o protetti quando i Prezzi rientrano entro le Bande, ma si deve essere pronti a riaprirli qualora sui time frame inferiori ( orario o 15min) dovesse interrompere la eventuale ( se ci sarà) sequenza a minimi e massimi decrescenti e riprendere a salire. Vediamo se l'Ichimoku ci da qualche indizio sulle resistenze più vicine. Sul grafico settimanale ho evidenziato la Kijun-Sen e la Chikuo-Span che potrebbero trovare delle Resistenze in area 20070 ca. Inoltre siamo ancora dentro la Kumo in un Canale Ribassista = nel Breve impostazione Rialzista ma potenzialmente vicino ad esaurimento della spinta, Nel Medio ancora Riba, l'esaurimento della correzione si avrà quando avremo confermato il mantenimento della Trend Line Ribassista dal 2009 e violato al rialzo i 21mila ( fuori della nuvola). Per il Medio-Lungo, prima che il Mercato sveli le carte decidendo cosa fare su quei livelli, siamo nel rumore o -se volete- in strategie di "anticipo".

 

19Nov chiusura: questo è l'esito dell'intervento di ieri in mattinata. Mi sembra che l'area di Prezzo indicata abbia funzionato anche se abbiamo dovuto attendere il primo pom per vedersi innescare la correzione.

Aggiornamento grafico daily di una analisi già postata la scorsa settimana: tendenza di medio ancora evidentemente ribassista; ritracciamento a 61,8% e test della banda inf delle Bollinger che ha funzionato da supporto. Il Vortex comincia timidamente ad incrociare al rialzo .... tutti indizi di prove di ripartenza. I test da superare per confermare questa ipotesi sono ora  a) il canale sup della forchetta di Andrews, poi la banda Sup delle Bollinger, lo Sqeeze segnala compressione di Volatilità (quindi, per quanto scritto nell'apposito post, dobbiamo attenderci che tra un po' la Volatilità torni a salire e la possibile direzione ce la indicherà il %b). L'incertezza ritorna per chiusure sotto i 19200


19Nov h 11,20 : "... nel Breve in area 19300 19500 ci sono dei livelli di Resistenza" : siamo al doppio test dei 19500, (il grafo è a tf 5min ) e doppio massimo con l'11Nov, è una area da monitorare ( parlo di breve, si intende). Anche il dax è al test dei 9500 (round number)


17Nov: Draghi ha parlato oggi e domani tocca ad Abe in Giappone. Se sulla retorica della BCE ci poteva essere qualche dubbio (dubbio rimosso con il riferimento all'acquisto di Titoli di Stato) più prevedibile dovrebbe essere quella di Abe domani: dopo la delusione degli impatti del QE Giapponese sul PIL che ha fatto scendere del 3% la piazza Nipponica, ci si aspetta che l'aumento dell'IVA sia rimandato a tempi migliori, e le Borse -dopo il coccolone di prima mattina- ringraziano. Torna il leitmotiv "brutti dati, reazioni spumeggianti delle Borse". Anche noi in chiusura della scorsa settimana non ci siamo fatti mancare il solito boccone amaro : 14° dato trimestrale PIL negativo ( siamo in buona compagnia .... della sola Cipro, con tutto il rispetto). Siamo tornati indietro di 14 anni. La Bilancia commerciale però ancora promettente.

Ci siamo lasciati proprio nell'ultimo aggiornamento del precedente post con il tempestivo avvertimento del 13Nov alle 14,00 del test della Banda inferiore delle Bollinger (a proposito, dopo l'incontro a Milano, ho finalmente terminato il tutorial sulle Bande di Bollinger sella sezione Educational) e 61,8% di ritraccio di Fibo. L'esito del post è stato favorevole, da quel momento l'Indice ha fatto 800 punti circa.

Cosa aspettarci adesso? Se i 18500 reggono nel Medio periodo proietto, con la tecnica che ho più volte descritto, come primo obiettivo ( 161,8% del ritraccio) area 20600.

Nel Breve tra area 19300 - 19500 ci sono delle aree di resistenza con significativi volumi che potrebbe non essere facile superare di primo achito ( dovremmo essere ormai abituati alla solita ridda di precisazioni/correzioni/smentite dei membri tedeschi della BCE sui riferimenti di Draghi all'acquisto di Titoli di Stato). Sarebbe il tgt naturale del T&S che sembra essersi formato sui tf minori.

Ma un fisiologico ritracciamento dovrebbe configurarsi come un segnale positivo e una ulteriore possibilità di acquisto per chi non fosse già entrato. Tutto condizionato alla tenuta dei 18400 naturalmente

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Gli articoli di SpazioTrader.it sono Copyright dei rispettivi autori
Questo articolo ti è stato utile? Considera di fare una piccola donazione per aiutarci a mantenere attivo il servizio!
Nota Importante: Questo articolo riflette l'opinione personale dell'autore e in nessun caso costituisce sollecitazione all'investimento. L'investitore che decidesse di seguirne le indicazioni, lo fa per libera scelta e a proprio rischio. L'autore del messaggio potrebbe essere in conflitto di interesse in quanto potrebbe essere possessore dei titoli eventualmente evidenziati nel messaggio stesso. Gli spunti proposti sono generalmente basati su un modello tecnico-grafico analizzato secondo le personali convinzioni dell'autore, e non possono in alcun modo sostituire il libero ed informato giudizio dell'investitore, che agisce a proprio rischio e pericolo.
Ultimo aggiornamento Martedì 16 Dicembre 2014 19:15