|
  

Online grazie a...

Dal sogno all’incubo, misure e traditori: “ecce Grecia”

Stampa E-mail
Scritto da Diogene   
Mercoledì 15 Luglio 2015 07:50

.............vediamo il piano che deve essere approvato dal parlamento greco entro domani:
Privatizzazioni, la Grecia dovrà trasferire in un fondo una serie di proprietà greche per il valore di 50 miliardi di euro, che saranno poi privatizzate sotto la supervisione delle istituzioni europee. Il fondo avrà sede ad Atene e non in Lussemburgo come inizialmente previsto e sarà gestito dalle autorità greche. Venticinque miliardi del fondo saranno usati per ricapitalizzare le banche e altri istituti, mentre il resto verrà utilizzato per ridurre il rapporto tra debito e Pil e per nuovi investimenti.
I negozi dovranno essere aperti anche la domenica per rilanciare l'economia.
La rete elettrica nazionale dovrà essere privatizzata.
Aumento dell'Iva in alcuni settori.
Indipendenza dell’ufficio nazionale di statistica.
Controllo e vigilanza maggiore sugli istituti di credito.
L’Eurogruppo accoglie con favore gli impegni delle autorità greche a legiferare senza ritardo, entro il 15 luglio, un primo gruppo di misure
E se qualcuno dovesse credere che colpa di tutto questo è della Germania sbaglia.
I cospiratori sono tanti, troppi, ed è bene renderli noti perché .............

continua a leggere su INTELLIGONEWS

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Gli articoli di SpazioTrader.it sono Copyright dei rispettivi autori
Questo articolo ti è stato utile? Considera di fare una piccola donazione per aiutarci a mantenere attivo il servizio!
Nota Importante: Questo articolo riflette l'opinione personale dell'autore e in nessun caso costituisce sollecitazione all'investimento. L'investitore che decidesse di seguirne le indicazioni, lo fa per libera scelta e a proprio rischio. L'autore del messaggio potrebbe essere in conflitto di interesse in quanto potrebbe essere possessore dei titoli eventualmente evidenziati nel messaggio stesso. Gli spunti proposti sono generalmente basati su un modello tecnico-grafico analizzato secondo le personali convinzioni dell'autore, e non possono in alcun modo sostituire il libero ed informato giudizio dell'investitore, che agisce a proprio rischio e pericolo.