Borsa cinese. Cosa c'è dietro

Stampa
Scritto da Diogene   
Venerdì 11 Settembre 2015 11:27

25 Agosto Partiamo dal presupposto che in finanza nulla si distrugge, piuttosto si crea e in continuazione. I famosi miliardi che le Borse brucerebbero in realtà sono solo trasferimenti di capitali, quindi niente panico!
Fino a ieri andava tutto bene e ora tutto è cambiato, piuttosto inverosimile. L’invito era quello di gettarsi a capofitto sui mercati europei perché lo stato di salute dopo gli scossoni cinesi del mese scorso avrebbero indicato la necessità di rifugiarsi in porti più sicuri.
Il nostro Carlo Cottarelli dal Fmi ci dice: “Le politiche monetarie sono state molto espansive negli ultimi anni e un adeguamento è necessario …

Qualche numero per gli appassionati: i mercati asiatici valgono appena il 15/20 % dell’export europeo o americano. Pochi sanno che oggi le società americane dell’indice principale sono coinvolte verso l’Asia solo per il 14 % dell’indice S&P500 e l’export riguarda solo il 20 % circa, quelle europee hanno gli stessi numeri. È la classica tempesta in un bicchiere d’acqua.
Un assaggio per far comprendere meglio cosa sta accadendo; la Cina da anni sta progettando/accompagnando lo yuan verso la piena e libera convertibilità sul mercato della moneta e conseguentemente la sua trasformazione in moneta di riserva mondiale, quantomeno al pari del dollaro.
Questa trasformazione necessita di diversi passaggi obbligati:
-  Accumulo di enormi riserve d’oro.
-  Firma di contratti bilaterali (currency swaps) con altre banche centrali per l’utilizzo dello yuan (e della moneta della controparte) negli scambi commerciali bilaterali.
- Vi è stato il tentativo di accrescere il proprio “peso azionario” nel FMI, tentativo fino ad ora fallito a causa del veto USA.
- La Cina in alternativa, ha allora costituito la New Developement Bank con i paesi “Brics” e la Banca Asiatica d’Investimento per le Infrastrutture. Queste due istituzioni sono un’aperta sfida al Fmi e all’egemonia statunitense in questa istituzione.
In questo contesto, c'è stato il veto da parte del Fmi di introdurre lo yuan nel basket dei........


continua a leggere su INTELLIGONEWS

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Gli articoli di SpazioTrader.it sono Copyright dei rispettivi autori
Questo articolo ti è stato utile? Considera di fare una piccola donazione per aiutarci a mantenere attivo il servizio!
Nota Importante: Questo articolo riflette l'opinione personale dell'autore e in nessun caso costituisce sollecitazione all'investimento. L'investitore che decidesse di seguirne le indicazioni, lo fa per libera scelta e a proprio rischio. L'autore del messaggio potrebbe essere in conflitto di interesse in quanto potrebbe essere possessore dei titoli eventualmente evidenziati nel messaggio stesso. Gli spunti proposti sono generalmente basati su un modello tecnico-grafico analizzato secondo le personali convinzioni dell'autore, e non possono in alcun modo sostituire il libero ed informato giudizio dell'investitore, che agisce a proprio rischio e pericolo.
Ultimo aggiornamento Venerdì 11 Settembre 2015 11:32