|
  

Online grazie a...

2016 parte col Botto! alla ricerca del primo approdo

Stampa E-mail
Scritto da Mapokam   
Domenica 17 Gennaio 2016 17:46

4Marzo INtraday h 10,15: primi segnali di cedimento del ripido canale ascendente "..sopra 18250 può ancora allungare ( il Box verde- postato a fine sett scorsa- proiezione del recente Trading range- dice area compresa fra 18400-18600)." Per confermare l'analisi il Top di apertura in area 18500 deve innescare la costruzione di un nuovo Trend di Breve a minimi e massimi decrescenti. Li sopra ci potrebbe ancora stare una figura di inversione a doppio massimo sporco ( perchè avevamo un range compreso fra 18400 18600), ma sarebbe una nuova opportunità con un buon rischio rendimento, per andare corti nel breve. Quanto può scendere? Oggi scadenza settimanale opzioni Stoxx e Dax, un pò di manovre per l'ora di pranzo sono da mettere in conto, poi ci avviciniamo all'appuntamento il 10 con Draghi. Per il breve disegnerei dei ritracciamenti di Fibo della recente salita per avere dei riferimenti. Per il Medio aspetterei la reazione a Draghi .... certo che se i recenti Top sono Onda 4, ci manca tutta Onda 5 a chiudere il ribasso da Dic 2915. Ma andiamo per gradi.


2 Marzo: fuoriusciti dalla "Terra di Mezzo", rotta al rialzo la Statica di Resistenza , questo è il canale da monitorare: sopra 18250 può ancora allungare ( il Box verde- postato a fine sett scorsa- proiezione del recente Trading range- dice area compresa fra 18400-18600). Sotto 18mila ( ultimo significativo Siwng Low, si va a ritestare dall'alto la vecchia Statica.


1Marzo h12,00 aggiornamento grafico INtraday : al test dei 17800,  Res di Lungo.  L' eventuale  Short è un anticipo, contromercato e senza alcun segnale scattato... quindi va protetto


29Febb Intraday: sul confine alto della "Terra di Mezzo ", nuovamente a contatto con una zona di Resistenza statica di Breve, Medio e Lungo.


26Febb chiusura settimanale: "Dove siamo?" è il titolo di questa sezione, e quindi è la domanda cui vorremmo dare delle risposte: " nella Terra di Mezzo" (che -non a caso- è una regione di Arda, e in questi gg meglio sarebbe scrivere "ardua" ) direbbe Tolkien . Fondamentalmente non siamo né qui né là. All'intorno del primo livello di ritracciamento di Fibo ( 23,6%) di tutta la discesa dai massimi, ma un pochino sopra. 17800 è il livello del primo Swing sinificativo, con la Kama ( MM adattiva nera) piatta dal 18Febb, le Guppy più lente in fase di appiattimento e quelle veloci che ci ballano intorno, in un range di 1000 punti. E questo è l'unico dato oggettivamente utile dal punto di vista operativo perchè: se rompe al rialzo ci porta in area 18600, che -guarda il caso- è l'apice del triangolo di fine Gennaio. Se rompe sotto ci porta a 15600 che sarebbe doppio minimo. Accumulazione o Distribuzione? sarà la questione da dirimere con le prossime mosse del Mkt. Se potessi inoltrare un desiderata ... all'appuntamento del 10 Marzo con Draghi vorrei arrivarci da un minimo e non da un massimo relativo.

Relativamente al Settimanale la candela si chiude bene: una sorta di martello che però non essendo sui minimi non ha un significato di inversione rialzista, ma almeno non è la Doji di settimana passata. Sul giornaliero siamo al 3° test dei 17500-600: In chiusura di settimana ho provato a shortarlo quel test, ma non è sceso e -non volendo rimanere over- mi sono rimesso in stand by


25Febb: ieri scrivevo "Domattina - se Wally non fa scerzi- vedremo i 16800 [battuti prima di chiudere]-16900, che sono la metà della barra odierna e le estensioni a 161,8% e 261,8% del ritracciamento delle h16,20-16,50 .La massima estensione è a 17100 (4,236%).  POI -per il breve-  se fa chiusure orarie sopra quel livello c'è uno spiraglio di sereno."

il Future ha fatto massimo a 17190 e  ha chiuso in prossimità dei 17100 ... ci possiamo dichiarare soddisfatti. La candela di ieri resta brutta e lascia una pesante eredità, infatti oggi siamo INside, nel 50% superiore ma sempre INside, con una dote di 640punti, bisogna attendere la direzione della rottura. Quindi, o trova la forza di allungare o le considerazioni di ieri restano valide.

Siamo in chiusura di settimana e si sta profilando fino ad ora una seconda candela settimanale di incertezza , con piccolo corpo e opposte Shadow. alle h14,30 PIL I4°Trim USA e poi alle h16,00 Indice Fiducia Michigan e poi continuano i discorsi dei Membri FOMC che stanno orientandosi vs rialzi meno incalzanti= l'Economia reale ancora non gira anche se Usa è messa meno peggio.


24Febb chiusura: brutta, veramente brutta la candela odierna, soprattutto perchè non mi aspettavo una giornata monodirezionale senza neanche una correzione, e infatti gli Stop Loss non si contano in queste giornate che non riesco a cavalcare degnamente. Purtroppo i 17600 citati nell'ultimo post settimanale hanno retto tanto bene da far fare doppio massimo al ns listino e poi giù. Ieri la discesa è stata tutto sommato contenuta, nel range dalla candela precedente, oggi invece ha mollato. La buona notizia è che il Gap del 15 rimane ancora aperto e lascia una flebile speranza ( sempre meno convincente, però) che possa essere un gap di Fuga per un allungo dignitoso. Ma domani è l'ultima chance. Il movimento settimanale partito il 12 potrebbe essere in 3 tempi, ma allora domani deve ripartire al rialzo per un nuovo settimanale. Se invece il settimanale si è chiuso il 19Febb ... allora il nuovo movimento settimanale ( partito il 22Febb ) ha già girato al ribasso= chiuderemo il gap e penso proprio che non gli basterà...

Domattina - se Wally non fa scerzi- vedremo i 16800 [battuti prima di chiudere]-16900, che sono la metà della barra odierna e le estensioni a 161,8% e 261,8% del ritracciamento delle h16,20-16,50 .La massima estensione è a 17100 (4,236%).

POI -per il breve-  se fa chiusure orarie sopra quel livello c'è uno spiraglio di sereno. Per il Medio bisogna superare di slancio l'ultimo Swing High di doppio massimo (17700). Se invece torna a scendere, chiude il gap e poi buca anche i 16500 ... si salvi chi può: si può fare doppio minimo, opp 123 di Ross, opp 2BB di Sperandeo. In qualunque caso si rivedono i minimi.

PS: e in qualunque caso io sto tradando malissimo , ... spero almeno le analisi siano buone!



20Febb chiusura settimanale: mentre gli altri Indici Internazionali riescono a produrre una reazione settimanale convincente noi continuiamo a soffrire degli squilibri del ns paniere pesante di ENI e Banche. Fino a che non avremo ragione di quel 17500-600 non si può sciogliere la prognosi. Sui Tf più brevi (4h) tra il 50 e il 61,8% di Fibo è un naturale ritracciamento ( con relativa chiusura Gap e retest della proiezione della vecchia Trend dinamica di Resistenza). Se non lo chiudesse però non sarebbe così drammatico, perché potrebbe ancora farci sperare ad un "Gap di Fuga", anche se il ritracciamento doveva essere meno profondo.


18Febb chiusura: "....in area 17500 passano diversi livelli di Fibo a seconda che facciate partire il calcolo dai Top di fine Dic, 16Genn o 27 genn, quindi è una area che dovrebbe farsi sentire..." e così è stato

NB domani scadenza opzioni su Indici e azioni, poi rolla l'OIL


17Febb: più o meno siamo in area indicata di primo Tgt rialzista, parlo di breve termine ovviamente: tf 4h e tf 1h dove siamo al test della EMA 144, chiusure orarie sotto suggeriscono indebolimento della spinta


15Febb: in area 17500 passano diversi livelli di Fibo a seconda che facciate partire il calcolo dai Top di fine Dic, 16Genn o 27 genn, quindi è una area che dovrebbe farsi sentire


12Febb chiusura settimanale: "... quindi se il pavimento regge ..." Quel profilo panciuto ha retto e si è realizzato un nuovo tentativo di rimbalzo. Nella giornata di Venerdì si è prodotto un nuovo Punto di Controllo (PoC)  e Picco di Volumi in area 16200, abbiamo chiuso a 16500 ca. I Prezzi Lunedì devono mantenersi in questa zona, possono tornare a 16200 ma - per confermare le velleità di rialzo - devono chiuderci sopra e poi possono spingersi verso il prossimo PoC e PVP di Mercoledì 10 = 16700.

Sopra 16800 il pattern di inversione rialzista ( che avrebbe trovato il minimo sul 161,8% di estensione della candela di accelerazione di Lunedì8febb)  sarebbe assecondato, il che non vuol dire che deve partire a palla, ma che deve costruire un nuovo canale orario a minimi e massimi crescenti. A quel punto proveremo a puntare a quota 18mila almeno.

proviamo a cercare qualche altro indizio a favore del rimbalzo con una prospettiva più lunga: grafico daily; VWap del ciclo Pluriennale ( partenza Luglio 2012): siamo sul test di SD-2 con una candela HA doji = Se la prossima candela Heikin Ashi sarà verde potrebbe essere inversione. Lo Stop è sotto i Minimi della Doji e sotto la SD-2, l'obiettivo di medio è il return move verso il SuperTrend prima (18300) e VWap poi : quota 19mila, che sarebbe il 38,2% di tutta la discesa cominciata dai Top di Luglio 2015. Se così fosse avremmo una sequenza di Heikin Ashi verdi con solo Upper Shadow.


11Febb chiusura: con la perdita dei 16400-16100 si è confermato il fallimento del tentativo di rimbalzo di ieri. Chi avesse assecondato il commento in apertura si è fatto anche una bella discesa. Ormai candele da -4% sono lo standard e non stoppare posizioni contarie al mercato o mediare al ribasso confidando nel recupero dei Prezzi si sta dimostrando devastante per molti portafogli. Lo Stop non è una sconfitta, è una assicurazione sulla salute del capitale operativo.

Dalle h10 abbiamo lateralizzato costruendo un potenziale pavimento (di brevissimo) con un profilo b sul grafo Tick Distribution. La chiusura è stata sotto il Poc e il Picco di Vol ( e invece sarebbe stato meglio chiuderci sopra) ma se quel profilo panciuto regge .... avremmo un doppio minimo sporco. Il segnale di Inversione scatterebbe sopra il massimo di ieri (16800) MA ... siamo 1000 punti sotto!!!! Quindi se il pavimento regge meglio provare un anticipo con Stop stretto che rincorrere i Prezzi dopo lo scollinamento dei 16800. Naturalmente sempre Stop in canna


11Febb preapertura: dal commento di fine settimana: "persi i 17mila l'altro livello da tenere in chiusura è 16500", ieri ci ha provato . Il grafo conferma e stamattina  sembra intenzionato a perderlo sotto 16400/16100 il primo tentativo di rimbalzo è fallito ed è meglio tornare Flat perchè Supporti significativi sono molto lontani e rimanere contro mercato potrebbe essere molto costoso


6Febb chiusura settimanale: altra settimana di passione (Indice -7,2% ,  -10% Banche, -7% Energetici), però dai commenti precedenti si evince che sto monitorando area 17300-17500 come possibile area Supportiva. Dal punto di vista Volumetrico in caso di ulteriori approfondimenti il livello di Equilibrio (=Valle tra i picchi Volumetrici) si trova un pò più in basso a 16500-16700.


Se I Valori approdano sul livello di Equilibrio fermandosi e disegnando sul daily un pattern di Inversione sarebbe un buon segnale. da assecondare poi con l'uscita dell'Oscillatore dalla zona di Ipervenduto ( la divergenza c'è già ). Quale sarebbe al rialzo l'obiettivo? almeno il Picco Volumetrico più prossimo => 18500 ca . Dove mollerei le posizioni di "anticipo" che sto costruendo

5Febb: pattern che cambia nome ma non la sostanza: sequenza di barre INside e segnale operativo - sempre con modeste size - che scatta con chiusure sopra 17800, poi a piramidare sopra 18000, 18500. Stop sotto il minimo della congestione, opp- vista la volatilità- sotto round number 17000, ma pronti a rientrare perchè il bottom di breve non dovrebbe essere lontano, lo vediamo sul grafo settimanale


4Febb:  ID/NR4 in formazione sul tf 4h , e l'area indicata attorno 17500 si sta dimostrando area capace di arginare la discesa. Monitorare la eventuale rottura rialzista del Pattern


3Febb riepilogo strategia INtraday: l'aggiornamento delle 11,00 si è dimostrato tempestivo ed accurato " 17500... se tengono mi giocherei un 17650 17800. Ma si tratta di Intraday... " . Alle 12,20 17650 e alle 13,10 17800. Quello sarebbe diventato doppio max nel pomeriggio, e poi è tornato a scendere, chiudendo poi nel range 17300 17500 che abbiamo menzionato in mattinata. Sono livelli che devono tenere per favorire un rimbalzo significativo. Poi in area 17mila ca passa il 61,8% di Fibo di tutta la impulsiva dal 2012


3Febb h 11,00: aggiornamento INtraday tf 4h il test della Supportiva di breve non ha tenuto ed è scattato lo Stop. Il fallimento del tentativo della prima mattinata di oggi di recuperare i 18mila ha innescato una nuova ondata di vendite che sta portando velocemente a perdere i Minimi del 2015 e poi quelli del 16Dic da cui era partito tutto il movimento impulsivo dello scorso anno. Resta ultimo baluardo il minimo del 17Ott in area 17500 dove in Maggio e Agosto 2013 aveva formato un Swing High = è una Statica lontana nel tempo , ma se proprio vogliamo trovare un argine è una delle più prossime. Monitoriamo come si comporta in zona 17300 17500. Se tengono e c'è reazione, per l'Intraday mi giocherei un 17650 17800. Ma si tratta di Intraday per adesso. per un orizzonte che traguardi il semplice Intraday aspetterei conferme sopra 18300


30 genn: chiusura settimanale si chiude l'ultima settimana di un mese di Gennaio che i Mercati faranno fatica a dimenticare e a digerire ( -13,24% , una escursione negativa di 3300 punti e atterraggio dalla casella di partenza= annullato tutto il 2015).     Era una settimana molto importante per la sequenza di appuntamenti cruciali, ma si chiude in maniera interlocutoria perchè il flusso di notizie non è stato univoco.

Il Petrolio ha cominciato male la settimana ma l'ha chiusa in bellezza (+4,8% , tra un pò comincia a fare i conti con le prime resistenze) sulla notizia che la Russia è pronta a discutere una riduzione dell'Out put, ma non è chiaro se ci sia stata o meno proposta dall'Opec: è ovvio che con gli Short aperti su ogni refolo di vento ci sia una corsa alla copertura delle posizioni, anche ad inizio anno sembrava volesse ripartire invece si sono dimostrate solo ricoperture degli Short. A margine, anche il Gold - che avevamo segnalato tempestivamente aggiornando il grafo per tempo- ha rispettato le attese.

Trimestrali USA: sono passate il 20% ca delle società con Utili in calo del 6% contro una attesa del 5%. Ovviamente Energetici e Finanziari sotto pressione. La cosa più importante è l'Outlook per l'anno in corso che è prudente con Utili previsti in calo, rispettando le attese.

FOMC: no news ... good news?!?!? non si sbilancia per i prossimi appuntamenti lasciando aperte tutte le strade. Forse dirà di più il 10Febb al Congresso. D'altra parte sul fronte dati macro non si capisce una mazza: GDP Usa appena più basso delle attese ( non positivo, ma non drammatico), Beni durevoli brutti, Chicago PMI ... oltre tutte le attese: da 42,9 dell'ultima rilevazione a 55,6 !!!! ma so giusti?!?!?

BOJ Banca Centrale del Giapp taglia il tasso di sconto allo 0,1% ( altro stimolo)

Bad Bank italiana: Padoan si è dovuto inventare una proposta "creativa" ( definità così dallo stesso) per superare le resistenze, L'unione è costretta a concordare " non ci sono aiuti di Stato". Tra gli Editoriali il dettaglio, MA .... il Mkt non sembra averla affatto gradita, o non l'ha capita o non ci crede. E al Mkt le incertezze non piacciono. Guido Aletta l'ha criticata dettagliatamente su MF ( ma la riproduzione è riservata, dovete cercarvela per conto vostro). Inoltre ci sono rumors sulla proposta di separare i Titoli di Stato nei Bilanci bancari per nettarli del "rischio paese", e questo non farebbe bene alle Banche italiane e Spagnole che sono piene di Titoli di Stato.

In conclusione altra Pin Bar INside alla precedente= frena la discesa, il Mkt non prende una direzione MA compra gli eccessi ribassisti: meglio che continuare ad avvitarsi in discesa. I livelli tracciati già qualche settimana si confermano corretti, il Mkt continua a sentirli, ci balla pericolosamente intorno e ci chiude sopra

scendendo di time frame (4 h). Nello scorso commento scrivevo "... proviamo a costruire una figura di inversione. Mi piacerebbe che fosse questa l'ipotesi in formazione". Ci stiamo provando, è un pò lavorata, non so dire se sia finita e pronta a far sentire i suoi effetti, ma ci da dei riferimenti

E' un Triangolo di compressione e scatterà come una molla perchè alle spalle c'è una candela settimanale INside con una dote di 1500 punti e poi Venerdì una INside giornaliera con una dote di 880punti ... tanta roba, bisogna vedere dove rompe però.

A 18700 siamo un pò in mezzo al guado, se la giochi chi può marcare stretto il Mkt. Meno lontano dallo Stop di protezione sarebbe un Long sul test della Supportiva rialzista - se lo fa - Rischio Rendimento molto favorevole. Più Rassicurante sarebbe lasciargli rompere al rialzo quota 19200-19300, ma da lì sopra lo Stop di protezione  è lontanissimo, perchè fino a quando non  rompe il minimo di 2 sett fa può tranquillamente lateralizzare senza dare alcuna indicazione definitiva.

L'unico modo per assecondare una strategia del genere è ridurre le size, in modo che un eventuale ampio Stop non faccia danni irreparabili al Capitale operativo complessivo, e non vi faccia star svegli la notte ( e ci sono tanti sonnambuli in giro di questi tempi).

Anche la prossima settimana è ricca di dati MKT mover: si parte da Lunedì col PMI manifatturiero, Spesa famiglie USA  e Draghi che parla al Parlamento EU.

22Genn chiusura settimanale: siamo passati dall'inferno dei 18mila "a riveder le stelle" del livello 19mila. 78,6% di Fibo di tutto il movimento annuale 2015 ( 50% del Pluriennale partito in Luglio 2012), e area che avevo indicato come potenziale punto di interesse per l'apertura di posizioni  Lunghe "di anticipo, solo in ottica di breve" . Gli avvenimenti che si sono succeduti hanno dimostrato come fosse opportuna la precisazione fatta in calce a quel post:" stop di protezione sotto le chiusure giornaliere e chiusure settimanali". Chi avesse seguito il ragionamento si è risparmiato il coccolone e magari è riuscito anche a piluccare un boccone del rimbalzo. Chi non si fosse fidato .... questa volta è stato graziato: siamo tornati al punto di partenza, e il 19mila si dimostrano ancora un livello da attenzionare, perchè proprio sui 19043 si è chiusa una candela giornaliera di indecisione che ha in eredità un gap aperto alle spalle.

aggiornamento grafico Settimanale


Chiusure sopra i 19mila segnalano che il rimbalzo può proseguire (ipotetici obiettivi di breve sono area 20mila bassa, che vuol dire 19700 ca), sotto i 19mila abbiamo 2 possibilità: o riprendiamo a scendere ( e gli obiettivi più immediatamente individuabili sono i minimi del Nov2015), oppure proviamo a costruire una figura di inversione. Mi piacerebbe che fosse questa l'ipotesi in formazione. Chiusure orarie sotto 18800 (l'apertura di venerdì), confermate in chiusura, ne sancirebbero la realizzazione.

Ho aggiornato le analisi di Lungo ( mensile e settimanale ) sui settori: il Bancario e l'Automotive hanno fatto segnare interessanti Test su statiche significative di lUngo Periodo. L'energetico è ancora messo non bene: l'AdC di saipem non aiuta ed ENI è propro sul tes del SuperTrend ( poi posto il grafico daily).


Dobbiamo monitorare i temi già alencati del commento di Lungo periodo: Petrolio ( che ha prodotto nelle ultime 2 sedute un rimbalzo prodigioso, da 27,5 a 32,3= +17,5%, +9% per la ns ENI), le Banche Italiane e le Trimestrali USA con il solito corredo di dati Macro.           1) Draghi ci ha messo del suo rassicurando che il questionario sui crediti deteriorati delle Banche ( tema che più volte su queste pag abbiamo richiamato negli ultimi 2 anni [ basta fare una ricerca su Google])  è stato male interpretato dal Mkt: non ci sono NPLs nuovi. 2) Padoan e Juncker devono poi mettersi daccordo sulla Bad Bank.

da Lunedì parte l'Aumento di capitale per Saipem, verificare la veridicità dell'interesse di istituti esteri per MPS, poi vendite Industriali e vendite al dettaglio Italia, Ifo tedesco, Martedì Fiducia Consumatori USA, Merc scorte petrolio,...

19Genn h 20,15: L'Indice chiude ancora negativo MA sopra la chiusura di ieri. Per Tradare il ns Indice è chiaro che va aperto il grafo del Settore bancario: come nel gioco dell'oca siamo tornati al punto di partenza, Genn 2015


19Genn h 7,30: dati PIL Cina "non positivi", ma non sorprendenti rispetto alle attese ... infatti le Borse asiatiche tengono botta Nikkei +0,5%, SSE Comp +2,8%, Hang Seng +1,5%

18Genn: altra giornata di sell off spietato in mattinata, che è stato accentuato per il ns listino dalla pessima performance del Settore bancario messo sotto pressione. Dove si è fermata oggi la discesa? Sull'estensione a 261,8% del movimento della prima quindicina di Dicembre (50% di ritracciamento).  Il pomeriggio era orfano di wall Street e si è visto ( il pull back si è rivelato un estenuante laterale privo di indicazioni).

Domani apriremo con la reazione al PIL cinese in uscita nella nottata; Mercoledì (primo pom): USA Indice dei Prezzi al Consumo e mercato case USA; Giovedì BCE


17Genn 2016: commentata nel primo post dell'anno ( spostato nella Sezione Analisi di Lungo) la chiusura del 2015 e la partenza del 2016, la settimana 2 del 2016 ci consegna una nuova candela negativa ( -3,6 dopo il -7% di inizio anno) con un lunga upper shadow che evidentemente non è promettente, ma che inquadra la fase discendente in atto in un contesto dinamico ancora ragionevole. Intendo dire che non ci sono ancora gli estremi per gridare alla fase di incontrolato panico. E' vero che questo è uno dei peggiori inizi d'anno: siamo ad un -20% dai massimi dello scorso anno ( come nella 2° sett del 2008, cui però si aggiunse una 3° settimana anch'essa negativa che scese fino a -30% dai top di Maggio 2007, e che si chiuse poi con una pronunciata lower shadow di recupero "temporaneo" dai minimi), ma con questa discesa stiamo facendo un ritracciamento compreso fra 78,6 e 61,8% di tutta la salita partita da fine 2013, e -tutto sommato- sono percentuali di ritracciamento congrue alla fase correttiva di un movimento di durata annuale.

Sarà importante capire fino a dove si estenderà questo ribasso e la natura del rimbalzo che - mi auguro presto - ne seguirà, per poter capire se siamo solo agli inizi della debacle (come nel 2008) oppure siamo in una fase ribassista che procederà regolarmente ad onde armonicamente in sequenza. Pensare ad una corposa ripresa dei corsi e ad un attacco di livelli superiori a 23mila per adesso mi sembra quanto meno aleatorio.

La situazione tecnica non sembrerebbe di difficile interpretazione. Sul grafico ho provato ad ingabbiare i corsi nella Forchetta di Andrews e ho tracciato numerosi livelli che corrispondono ai picchi di Volume ( quelli segnati in arancio continuo), che costituiscono i punti di svolta dei movimenti direzionali( sopra la view è positiva , sotto i picchi e negativa) , e poi tratteggiato in giallo i livelli di equilibrio dei Prezzi ( le valli fra i picchi) dove i Valori potrebbero interrompere la tendenza in corso e preparare le inversioni. L'area compresa fra 19mila e 18600 potrebbe candidarsi ad una temporanea area di approdo.  18800 sarebbe anche il 261,8% di estensione della candela di accelerazione ribassista del 30Nov 2015. Ho aggiornato l'analisi grafica anche dei principali Indici Internazionali che si trovano in fase di test dei minimi di Settembre. Il doppio test da tenere risulta così discriminante.

Insomma attorno a quei livelli - dal punto di vista tecnico- sarebbe lecito aspettarsi una temporanea fermata della discesa dei Prezzi e un tentativo di rimbalzo.

E' evidente però che l'AT - che guarda a cosa è successo nel passato per fornire indicazioni sul futuro- non può in questo periodo scontare il flusso continuo di eventi che si susseguono sullo scenario geopolitico ed economico. Sono i temi cui avevamo suggerito di prestare attenzione per il 2016.

  • Petrolio: IRAN, siamo in fase di revoca delle sanzioni e il Mkt  sconta con una discesa dei Prezzi un aumento dell'offerta di Greggio da quel paese
  • Trimestrali USA: continuerà fino a Febb il flusso di rendiconti  che - in maniera inevitabilmente contrastante - ci dicono come è andato il recente bilancio, talvolta rispettando le attese talvolta disattendendole, ovviamente sono tutti prudenti suul'outlook futuro.
  • Situazione Geopolitica: è proprio di queste ore la drammatica strage in Siria (Deir Ezzor) da parte dell'IS. 300 morti e 400 rapiti! scudi umani contro i raid aerei che stanno indebolendo il califfato ?!?!?
  • dati Macro Usa: quelli di venerdì non sono stati confortanti, e Lunedì il Mercato Americano chiuso

martedì 19genn - durante la notte h3,00 - dati PIL cinese              Giovedì 21 riunione BCE con Draghi

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Gli articoli di SpazioTrader.it sono Copyright dei rispettivi autori
Questo articolo ti è stato utile? Considera di fare una piccola donazione per aiutarci a mantenere attivo il servizio!
Nota Importante: Questo articolo riflette l'opinione personale dell'autore e in nessun caso costituisce sollecitazione all'investimento. L'investitore che decidesse di seguirne le indicazioni, lo fa per libera scelta e a proprio rischio. L'autore del messaggio potrebbe essere in conflitto di interesse in quanto potrebbe essere possessore dei titoli eventualmente evidenziati nel messaggio stesso. Gli spunti proposti sono generalmente basati su un modello tecnico-grafico analizzato secondo le personali convinzioni dell'autore, e non possono in alcun modo sostituire il libero ed informato giudizio dell'investitore, che agisce a proprio rischio e pericolo.
Ultimo aggiornamento Venerdì 04 Marzo 2016 10:34