|
  

Online grazie a...

Tutta questa euforia sul Bancario non la condivido

Stampa E-mail
Scritto da Mapokam   
Giovedì 02 Febbraio 2012 11:50

A costo di apparire Contrarian io sono un pò cauto in questo momento. Provo a fare un pò di chiarezza .

La mia view per la prima parte dell'anno è positiva. Dall'inizio dell'anno ho postato analisi sull'indice che proponevano un conteggio 1 2 3 correttivo della discesa del 2011 che proietta il ns indice a quota 18mila circa. Conteggio supportato durante le analisi settimanali anche dalla proiezione del Triangolo di congestione che ha una base nell'escursione di Ott Nov 2011 e , in ultimo , proiezione del recente box di consolidamento compreso fra 14400 e 16100.

DETTO questo, quindi ribadisco che non sono negativo per il breve/medio, sono sinceramente perplesso sulle argomentazioni che stanno sostenendo questo impulso.    E soprattutto dal Settore che lo sta sostenendo : quello bancario. Eravamo in eccesso di negatività, probabilmente gli investitori istituzionali erano scarichissimi di titoli Bancari ed ora si stanno ricoprendo velocemente. Attenzione che - se questo è vero - potrebbe essere una nuova occasione di rimanere col cerino in mano quando decideranno di prendere i profitti e uscire di nuovo.

Tutte le borse sono partite col turbo nel 2012 ( Morgan Stanley Cap. Index +5% = la media delle borse mondiali ) . IL MOTIVO E' PRESTO DETTO.  Questo è il grafo del    Wilmot's Global Risk Appetite  ad Ott 2011 ( l'ho preso dal MKT Outlook del Global Equity Strategy  di Credit Suisse )

 Eravamo in PANICO assoluto !!!  e dovevamo riassorbire l'eccesso. Da questi livelli in teoria si reagisce con un ritorno sull'equity, rimbalzo che però deve essere sostenuto da motivi economici e finanziari reali. Ed io questi motivi ancora non li vedo

a) La Grecia è effettivamente fallita e le borse hanno già scontato l'accordo sull'Hair cut del DEBITO....ma avete realizzato che da una settimana a questa parte si annuncia giornalmente la conclusione dell'accordo che invece ancora non arriva ? E le banche tedesche che sono esposte sul debito greco , quando sconteranno questa perdità ( intanto oggi Deutche Bank fa -76% sugli utili ) NB il 20 Marzo la Grecia deve rifinanziare 14,5 Bill € di Titoli in scadenza Sorpreso

b) Il Portogallo è il prossimo: sta offrendo i propri titoli di Stato tra il  15%e 17% ... ma come farà a sostenere questi rendimenti senza una significativa crescita economica ?

c) La BCE inonda il Mkt con finanziamenti illimitati all'1% ( il prossimo a fine Febb ) MA ancora oggi 479 Bill € -praticamente tutto l'ammontare che è stato allocato - le Banche preferiscono parcheggiarli a rendimenti sfavorevoli presso la stessa Banca Centrale  ( vedi grafico depositi overnght preso da Bloomberg )

d) le aste della zona EU stanno andando bene, sempre tutte esaurite le offerte, anche a rendimenti negativi. MA se le Borse dovessero davvero riprendersi tutte questi titoli obbligazionari dovrebbero crollare appesantendo i conti delle banche che le comprano !!

IL MERCATO PUO' RIMANERE IRRAZIONALE MOLTO PIU' TEMPO DI QUANTO UN INVESTITORE POSSA RIMANERE SOLVIBILE  W Buffet

Concludendo: il MKT va assecondato per beneficiare dei movimenti , e per adesso qualunque storno , soprattutto sui bancari , si configurerebbe come una occasione per aumentare l'esposizione e puntare vs gli obiettivi indicati. Per il brevissimo sul ns Settore Bancario siamo al Test della parte alta del canale ascendente di breve ( ho postato il grafico questa mattina )

Io in prossimità di area 16mila ho cominciato ad alleggerire l'esposizione in attesa di un ritorno vs i 15800 dove tornerei compratore. Mi manterrò Long fino al raggiungimento di tgt in area 18mila ( 50% di ritracciamento della discesa del 2011 ) che potrebbe allungare fino a  19mila ( 61,8% ).  DOPO però comincerei a valutare uno shortone

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Gli articoli di SpazioTrader.it sono Copyright dei rispettivi autori
Questo articolo ti è stato utile? Considera di fare una piccola donazione per aiutarci a mantenere attivo il servizio!
Nota Importante: Questo articolo riflette l'opinione personale dell'autore e in nessun caso costituisce sollecitazione all'investimento. L'investitore che decidesse di seguirne le indicazioni, lo fa per libera scelta e a proprio rischio. L'autore del messaggio potrebbe essere in conflitto di interesse in quanto potrebbe essere possessore dei titoli eventualmente evidenziati nel messaggio stesso. Gli spunti proposti sono generalmente basati su un modello tecnico-grafico analizzato secondo le personali convinzioni dell'autore, e non possono in alcun modo sostituire il libero ed informato giudizio dell'investitore, che agisce a proprio rischio e pericolo.
Ultimo aggiornamento Giovedì 02 Febbraio 2012 12:31